Nomadi Digitali: La Guida a Tutti i Paesi del Mondo che Offrono Opportunità, Visti e Agevolazioni

Qui trovi una lista costantemente aggiornata di visti, iniziative e agevolazioni che diversi governi, paesi e città del mondo stanno lanciando per attrarre remote worker e nomadi digitali.

Giovanni Filippi: Mi piace vivere la montagna in ogni sua stagione, ma l'attività che mi riesce meglio è nuotare. Laureato in Ingegneria, ho vissuto in due uffici tecnici prima che la serendipità mi facesse scoprire la scrittura per il web e il movimento dei nomadi digitali. Così eccomi qua, a condividere la visione di una vita volta al continuo evolversi nella ricerca della felicità.

Pubblicato il: 13 Aprile 2021 | Categoria:

Se fino a pochi anni fa molti consideravano i “nomadi digitali” i nuovi hippy 2.0, ovvero giovani alternativi che decidono di mollare tutto per inseguire il sogno di vivere viaggiando, oggi quello dei nomadi digitali si sta delineando sempre di più come un movimento globale in crescita esponenziale ed in evoluzione continua.

Molti Governi Nazionali, Paesi e Città del mondo si sono resi conto che ben presto i migliori professionisti su scala globale saranno nomadi digitali. Per questo motivo sono sempre di più le iniziative, visti speciali e agevolazioni fiscali che si stanno varando per attrarre questa nuova generazione di professionisti mobili e indipendenti che nei prossimi anni produrranno un cambiamento epocale nella geografia dell’occupazione e nelle dinamiche socio-economiche dei singoli Paesi

⚠️ Articolo aggiornato al 24 Agosto 2021.

  • 19 Stati rilasciano Visti per Nomadi Digitali
  • 2 Stati propongono Agevolazioni per Nomadi Digitali
  • 3 Stati hanno lanciato Iniziative per Nomadi Digitali

Ecco le diverse opportunità, visti e agevolazioni per nomadi digitali divisi per continente:

Da Dove Nasce Questa Esigenza?

Come sempre accade, l’innovazione è stata più veloce dell’adeguamento burocratico. Negli ultimi anni, chi è riuscito a conquistarsi la possibilità di lavorare da remoto, ha sfruttato questa opportunità per potersi spostare liberamente da uno stato all’altro. Spesso senza considerare che in realtà lavorare da Paesi stranieri mentre si viaggia con un visto turistico è teoricamente illegale nella maggior parte dei luoghi.

Se in alcuni Paesi questo è stato visto di buon occhio per alimentare l’economia locale, dall’altra parte la situazione attuale ha permesso a molte destinazioni di prendere consapevolezza del fenomeno evolutivo in atto. Un fenomeno che non è più solo riservato a uno stretto numero di professionisti, ma che è destinato a coinvolgere un numero sempre maggiore di persone di tutte le età.

Ai visti speciali veri e propri si affiancano infatti iniziative che riguardano esplicitamente i nomadi digitali e agevolazioni fiscali che alcuni stati propongono ai “remote worker” che scelgono di trasferirsi lì per periodi più o meno lunghi.

Anche l’Europa ha iniziato a muoversi in questa direzione, e questo ha per noi una doppia valenza. Se sei un cittadino dell’Unione Europea hai il diritto di trasferirti in qualsiasi altro Paese UE fino a tre mesi senza registrarti. Ma Estonia, Grecia e Croazia stanno lanciando iniziative e agevolazioni fiscali per invitare a trasferirsi temporaneamente nel Paese e fermarsi legalmente anche periodi di tempo maggiore!

Dall’altra parte si apre la possibilità per i nomadi digitali, provenienti dagli altri continenti, di soggiornare legalmente in Europa per periodi di tempo molto più lunghi dei classici 30, 60 o 90 giorni di un normale visto turistico.

Pensa a quante nuove, interessanti opportunità potranno nascere in questi territori che riusciranno ad attrarre e trattenere imprenditori e talenti digitali da tutto il mondo!

Insomma, la “gara” per accaparrarsi i migliori professionisti del futuro sembra definitivamente cominciata, sarà interessante vedere come evolverà!

Noi di Nomadi Digitali® seguiremo da vicino questa evoluzione e cercheremo di tenerti aggiornato su tutte le ultime novità. Se sei a conoscenza di qualche iniziativa internazionale che ancora non abbiamo citato non esitare a farcelo sapere, la aggiungeremo più che volentieri! 🙂

Ecco la lista (in costante aggiornamento) di visti, iniziative e agevolazioni che i diversi Paesi nel Mondo stanno lanciando per attrarre remote worker e nomadi digitali.


EUROPA

# Estonia

Estonian Digital Nomad Visa

Categoria: Visti

L’Estonia è stato il primo paese a creare un programma di residenza digitale ( e-residency) che consente agli imprenditori stranieri di aprire un’azienda con sede nell’UE. Dal giugno del 2020, questa piccola nazione dei Paesi Baltici rilascia anche un visto della durata di un anno per nomadi digitali e remote worker che consente agli stranieri di lavorare da remoto e vivere regolarmente nel Paese. Per saperne di più: Estonian Digital Nomad Visa

Requisiti:

  • Costo: tra gli 80 e i 100 €
  • Periodo: 1 anno
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Croazia

    Croatia, Your New Office

    Categoria: Visti

    Il parlamento croato ha adottato una Legge sugli stranieri, entrata in vigore all’inizio del 2021, che concede ai “nomadi digitali” la residenza temporanea nel Paese per un massimo di un anno.  “Croatia your new office” è il sito che contiene tutte le informazioni importanti relative alla registrazione e al soggiorno dei nomadi digitali in Croazia.

    Requisiti:

  • Costo: tra i 50 e i 100 €
  • Periodo: 1 anno
  • Richiesto reddito minimo dimostrabile


  • # Georgia

    Remotely From Georgia

    Categoria: Visti

    La Georgia apre le sue porte ai cittadini di 95 Paesi differenti fin dall’estate del 2020. Il programma prevede che tu possa vivere e lavorare gratuitamente per una lunghezza massima di 6 mesi, dopodiché sarai considerato un residente fiscale e dovrai pagare le tasse. In ogni caso la Georgia prevede per i liberi professionisti una tassazione dell’1% fino a 150.000 $.
    Ecco il form per aderire: Remotely From Georgia

    Requisiti:

  • Costo: gratuito
  • Periodo: 6 mesi
  • Richiesto reddito minimo dimostrabile


  • # Portogallo

    Digital Nomads Portugal

    Categoria: Iniziative

    Il Portogallo è una Nazione che sta attraendo molti nomadi digitali provenienti da diversi Paesi del mondo. Offre infatti lo status di residente non abituale, anche a professionisti che svolgono lavori on-line e che possono lavorare da remoto da qualsiasi parte del mondo. Il portale Digitalnomads.pt, realizzato in collaborazione con il più grande spazio di coworking della città di Porto, offre informazioni utili sui vari aspetti del Paese a tutti i nomadi digitali che vogliono trasferirsi temporaneamente in Portogallo.


    Digital Nomads Madeira Island” – Madeira

    Categoria: Iniziative

    Il “primo” villaggio in Europa per Nomadi Digitali è realtà: a Ponta do Sol, sull’isola di Madeira dal 1 Febbraio al 30 Giugno 2021 al via la prima fase di lancio del nuovo progetto Digital Nomads Madeira Islands, con l’obiettivo di far diventare questa meravigliosa isola portoghese nel mezzo dell’Atlantico, una destinazione attraente per i Nomadi Digitali e Remote Worker di tutto il mondo. Per saperne di più abbiamo intervistato il co-founder dell’iniziativa, Gonzalo Hall.



    # Malta

    Nomad Residence Permit

    Categoria: Visti

    Il governo maltese, come preannunciato, ha rilasciato la possibilità di un visto per i nomadi digitali che vogliono passare fino a un anno nel Paese, con possibilità di allungare la permanenza.

    Ecco il form per aderire: Nomad Residence Permit

    Requisiti:

  • Costo: 300 €
  • Periodo: 1 anno
  • Richiesto reddito minimo dimostrabile


  • Malta Digital Nomad Association

    Categoria: Iniziative

    La “Malta Digital Nomad Association” è stata lanciata con l’obiettivo di rendere Malta una destinazione ideale per i nomadi digitali offrendo supporto, informazioni e una gamma di servizi utili. L’Associazione si impegna a garantire che i Nomadi Digitali possano facilmente inserirsi nell’ecosistema e nello stile di vita maltesi.



    # Grecia

    Legge 4758 del 4.12.2020 – Regime fiscale speciale volto ad attrarre cittadini di altre nazioni

    Categoria: Agevolazioni

    La Grecia ha introdotto la legge 4758/4.12.2020 grazie alla quale, i professionisti che scelgono di traferire la propria residenza fiscale nel Paese, pagheranno le tasse solamente sul 50% dei profitti per i 7 anni successivi. Qui puoi trovare alcuni dettagli.



    Work From Crete – Creta

    Categoria: Iniziative

    Il Governo di Creta ha messo online un portale dedicato ai nomadi digitali e remote worker che vogliono vivere e lavorare dall’isola greca, anche grazie alle agevolazioni che il governo di Atene sta proponendo e che scritto nel punto precedente.




    # Spagna

    Community Repeople – Las Palmas

    Categoria: Iniziativa

    Nata con il lancio del Repeople Coworking a Las Palmas nel 2014, la mission è capire quali elementi creano il perfetto ecosistema per poter lavorare da remoto nelle Isole Canarie e di far conoscere l’impatto socioeconomico che il lavoro a distanza porta a individui, aziende e regioni. E lo fa organizzando conferenze, eventi e supportando la nascita di progetti e strutture come coworking e coliving, su misura per nomadi digitali e remote worker. La community è anche il promotore del progetto Nomad City che raccoglie tutte le informazioni utili per vivere e lavorare nella capitale di Gran Canaria.


    Tenerife Work and Play – Tenerife

    Categoria: Iniziativa

    L’Ente turistico di Tenerife ha realizzato un portale con tutte le informazioni utili per vivere e lavorare da remoto a Tenerife. Un punto di riferimento per trovare le community presenti sull’isola, conoscere le attività programmate, la legislazione, … e ricevere un Welcome Pass con sconti da utilizzare in varie strutture dell’isola!


    Your Mediterranean Workplace – Benidorm

    Categoria: Iniziativa

    L’ente turistico di Benidorm ha invitato Nomadi Digitali a visitare la propria destinazione per conoscere la città e confrontarsi insieme sulle esigenze per poter implementare servizi e lanciare iniziative adeguate. Nella sezione “Digital Nomads Benidorm” del portale turistico Visit Benidorm si possono trovare i riferimenti e tutte le informazioni utili.

    A Maggio 2021 è stato lanciato un contest che permetterà a 3 nomadi digitali di soggiornare gratuitamente a Benidorm per un mese, per conoscere la destinazione e contribuire allo sviluppo dell’offerta dedicata. Ecco il link per partecipare.



    # Islanda

    Long-Term Visa for Remote Workers

    Categoria: Visti

    L’Islanda propone un visto della durata massima di 6 mesi dedicato specificatamente ai remote worker e ai loro familiari. Durata che viene ridotta a 3 mesi se al momento della richiesta il professionista che lavora da remoto si trova già all’interno dell’area Schengen.


    Requisiti:

  • Costo: 50 $
  • Periodo: 6 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile



  • AMERICA DEL NORD


    # USA

    Make My Move

    Categoria: Agevolazioni

    Destinato principalmente a cittadini statunitensi e/o a chi ha già un regolare permesso di lavoro. Alcune destinazioni degli Stati Uniti offrono agevolazioni e incentivi economici ai remote worker che decidono di trasferirsi a vivere e lavorare da remoto in determinate località. Ecco una directory che elenca tutte le città degli Stati Uniti che attendono nuovi cittadini, dove vengono specificati i requisiti e le offerte per ognuna di queste.



    # Isole Cayman

    Global Citizen Concierge

    Categoria: Visti

    Le Isole Cayman propongono un visto per nomadi digitali e remote worker con dei requisiti di accesso relativi al proprio reddito obiettivamente alti, caratteristica che fa trasparire la volontà dello stato di attirare professionisti altamente qualificati.


    Requisiti:

  • Costo: 1469$
  • Periodo: 2 anni
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Bermuda

    Work From Bermuda

    Categoria: Visti

    Il governo delle Bermuda ha introdotto il certificato Work from Bermuda, che consente a nomadi digitali, remote workers e studenti, di lavorare e studiare a distanza dall’isola, in un ambiente straordinario e senza preoccupazioni. La destinazione promette che immergendoti nella vita colorata e creativa dell’isola, troverai ispirazione e sarai molto più produttivo.


    Requisiti:

  • Costo: 263$
  • Periodo: 1 anno
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile




  • AMERICA DEL SUD


    # Argentina

    Nomades Digitales Buenos Aires

    Categoria: Visti

    Anche la capitale argentina, Buenos Aires lancia un suo programma per attirare i nomadi digitali prevedendo un visto speciale che consentirà di risiedere legalmente nel Paese per un massimo di un anno. I nomadi digitali che si registrano al programma tramite il portale internazionale, all’arrivo in aeroporto riceveranno un Welcome Kit , con un chip per cellulare, una tessera SUBE (da utilizzare per la rete di trasporti locali) e sconti sul trasferimento e sulle prime notti di alloggio. La piattaforma Nomades Digitales Buenos Aires offre anche una guida ai servizi online con informazioni e consigli per migliorare l’esperienza in Città.

    Requisiti: In aggiornamento (ancora non li ho trovati!)



    # Barbados

    Barbados Welcome Stamp

    Categoria: Visti

    Barbados rilascia un visto speciale per i remote worker che vogliono vivere e lavorare dall’isola caraibica per un periodo fino a 12 mesi.




    Requisiti:

  • Costo: 2000$ singolo, 3000$ per la famiglia
  • Periodo: 12 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Anguilla

    Work From Anguilla

    Categoria: Visti

    Anguilla è una remota isola paradisiaca dei Caraibi e rilascia un visto speciale per i remote worker che vogliono vivere e lavorare da lì per un periodo fino a 12 mesi.




    Requisiti:

  • Costo: 2000$
  • Periodo: 12 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Montserrat

    Montserrat Remote Work Stamp

    Categoria: Visti

    L’isola dei Caraibi rilascia un visto speciale per nomadi digitali e remote worker che vogliono vivere e lavorare da lì per un periodo fino a 12 mesi.




    Requisiti:

  • Costo: 500$ singolo, 750$ per la famiglia
  • Periodo: 12 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Curaçao

    @HOME in Curaçao

    Categoria: Visti

    L’isola dei Caraibi rilascia un visto speciale per nomadi digitali e remote worker che vogliono vivere e lavorare da lì per un periodo di 6 mesi, con la possibilità di estenderlo per altri 6 mesi.



    Requisiti:

  • Costo: 294$
  • Periodo: 6 mesi + 6 mesi
  • Richiesta prova di auto-sostenibilità


  • # Antigua e Barbuda

    Nomad Digital Residence

    Categoria: Visti

    Anche lo Stato di Antigua e Barbuda propone un visto per nomadi digitali e remote worker, della durata di due anni! Sul portale puoi trovare informazioni utili se vuoi trascorrere tempo sull’isola, la gestione delle tasse, il messaggio di invito scritto dal Primo Ministro e il form da compilare per richiedere il visto.

    Requisiti:

  • Costo: Tra i 1500 e i 3000$
  • Periodo: 2 anni
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Bahamas

    Bahamas Extended Access Travel Stay

    Categoria: Visti

    Le Bahamas propongono un visto di “accesso esteso”, per far fronte ai cambiamenti che stanno avvenendo nei nostri modi di vivere, studiare e lavorare. Nella loro visione l’isola è la meta ideale per combinare in modi fantasiosi l’apprendimento e il lavoro da remoto, trovando il tuo ritmo e dandoti la possibilità di chiamare “casa” le 16 isole dell’arcipelago per un anno.

    Requisiti:

  • Costo: 1000$ a persona più 500$ per ogni membro della famiglia e 25$ per la richiesta
  • Periodo: 1 anno con possibilità di estensione per altri 3
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile


  • # Dominica

    Work in Nature Dominica

    Categoria: Visti

    La Dominica propone un visto per i lavoratori da remoto che vogliono soggiornare sull’isola, puntando sulle bellezze naturali dell’isola. Il visto infatti prende il nome “lavora nella natura” e lo slogan che lo accompagna è
    “Connected to Nature, Connected to the World”.


    Requisiti:

  • Costo: 800$ a persona o 1200$ per famiglia, più 100$ per la richiesta
  • Periodo: 18 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile



  • AFRICA

    # Mauritius

    Premium Travel Visa

    Categoria: Visti

    A fine 2020 Mauritius ha lanciato un suo programma destinato a nomadi digitali e remote worker. il Paese infatti ha annunciato un nuovo visto, che consente di soggiornare legalmente nel Paese lavorando da remoto. Grazie al Premium Travel Visa, è possibile vivere a Mauritius per un anno (con possibilità di proroga). Il programma è disponibile per i professionisti e anche per le loro famiglie.

    Qui puoi trovare maggiori dettagli e informazioni su come richiedere il visto: Live Work Play in Paradise Premium Visa

    Requisiti:

  • Costo: gratuito
  • Periodo: 12 mesi
  • Non è richiesto un reddito minimo dimostrabile:


  • # Capo Verde

    Cabo Verde Remote Working Visa

    Categoria: Visti

    Capo Verde propone un visto della durata di 6 mesi per nomadi digitali e remote worker che vogliono vivere e lavorare da quest’isola dell’Atlantico.




    Requisiti:

  • Costo: 20€
  • Periodo: 6 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile

  • # Seychelles

    Seychelles Workation Permit

    Categoria: Visti

    Anche le Seychelles propongono un visto per nomadi digitali e professionisti che vogliono lavorare da remoto sull’isola, fino a un massimo di un anno.




    Requisiti:

  • Costo: 45 €
  • Periodo: 1 anno
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile



  • ASIA

    # Dubai

    Work remotely from Dubai

    Categoria: Visti

    Dubai lancia il suo “programma di lavoro virtuale”, grazie al quale è possibile soggiornare nel Paese per un periodo fino a 12 mesi, usufruendo di tutti i servizi disponibili per i normali residenti.



    Requisiti:

  • Costo: 611$
  • Periodo: 12 mesi
  • Richiesto un reddito minimo dimostrabile



  • Potrebbero Interessarti Anche:


    Letture Consigliate: