Vuoi Lavorare nel Mondo del Web? Ecco Cosa Devi Sapere Prima di Iniziare

Se decidi di lavorare nel mondo del Web, ecco quelli che a mio modo di vedere sono i principi di base che devi conoscere per acquisire piena consapevolezza del contesto in cui andrai ad operare.

Alberto Mattei

Alberto Mattei: Col mio spirito giramondo e anticonformista sto capitanando Nomadi Digitali, un'emozionante avventura umana e lavorativa che ho fondato per il desiderio di realizzare il sogno di una vita e dopo un caldo, sorprendente e indimenticabile viaggio in Messico. Voglio dare grandi ali a questo progetto e fargli raggiungere inaspettati traguardi.

Pubblicato il: 16 gennaio 2018 | Categoria:

Il Web è più un’innovazione sociale che un’innovazione tecnica.
L’ho progettato perché avesse una ricaduta sociale, perché aiutasse le persone a collaborare e non come un giocattolo tecnologico.
Il fine ultimo del Web è migliorare la nostra esistenza…

– Timothy John Berners Lee ( Co-Inventore del World Wide Web ) –


Sarà forse scontato dirlo ma noi tutti siamo nel bel mezzo di una grande rivoluzione, quella digitale. Una rivoluzione che ha, e sta ancora cambiando e modificando radicalmente il nostro modo di vivere, di relazionarci con gli altri, di condividere la conoscenza, di apprendere, di percepire, di scambiare informazioni. Una rivoluzione che soprattutto sta cambiando il nostro modo di consumare, di lavorare e di fare business.

Non ci si può non fermare a riflettere di tanto in tanto su questo cambiamento in atto, che non è soltanto tecnologico, ma soprattutto culturale e sociale.

Ancora di più, per chi come noi utilizza, o aspira a utilizzare, le tecnologie digitali per conquistarsi la libertà di poter vivere e lavorare ovunque è di fondamentale importanza, oltreché prioritario rispetto al resto, acquisire piena consapevolezza di quello che sta avvenendo e di come i vecchi paradigmi legati al mondo del lavoro si stiano ormai sgretolando.

Questo non soltanto perché il posto fisso e garantito non esiste più, ma perché l’idea stessa di guardare al lavoro semplicemente come alla ricerca di un impiego, di un mestiere o di una professione da svolgere, è una visione troppo limitativa in un contesto come quello attuale dove creatività, unicità, autenticità, fiducia e autorevolezza sono chiavi le chiavi di volta per avere successo.

Il lavoro, da sempre considerato come un fatto economico legato alla produzione, grazie al Web diventa un “fatto” sociale, strettamente legato alle “relazioni” tra persone. Sul Web non sei tu a decretare il tuo successo, sono gli altri a farlo, tu puoi solo attirare la loro attenzione, conquistarti la loro fiducia e non deluderla mai.

“Condivisione, collaborazione, fiducia negli sconosciuti, disintermediazione, sono abitudini acquisite proprio grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali e diventano le basi sulle quali costruire modelli diversi da quelli che la crisi ha dimostrato non funzionare più.” cit. Marta Mainieri

.

Voglio ora condividere con te quelli che, a mio modo di vedere, sono i principi di base che devi conoscere per acquisire piena consapevolezza del contesto in cui operi, o andrai ad operare, se decidi di utilizzare le opportunità che il web ti offre per crearti un’alternativa professionale mobile e indipendente.


# Non Sei il Tuo Lavoro e Nemmeno il Tuo Curriculum

Il vostro vero lavoro non è quello che già state facendo; il vostro vero lavoro è decidere quale sarà la prossima cosa da fare.

– Seth Godin –


Nell’Era industriale, le competenze acquisite, i titoli di studio, le esperienze fatte e inserite nel curriculum vitae, identificavano una persona.

Per anni ci siamo dannati l’anima per arricchire i nostri curricula di esperienze, titoli, riconoscimenti accademici e professionali, di referenze, con la speranza di trovare un posto di lavoro che ci garantisse sicurezza e stabilità.

L’obiettivo primario era offrire le nostre competenze (e il nostro tempo) ad un datore di lavoro in cambio di uno stipendio. In questo modo, abbiamo finito per identificare noi stessi nelle nostre esperienze pregresse e nel nostro curriculum. Nella speranza di trovare un impiego e riempire un posto di lavoro rimasto vacante, abbiamo perso il focus sulla nostra unicità.

Oggi la concezione del lavoro è profondamente cambiata e nel mondo del Web “cercare un lavoro” serve davvero a poco. L’evoluzione in atto comporta sempre più diffusamente l’essere retribuiti per risolvere problemi o per soddisfare esigenze specifiche e non per il tempo passato in ufficio o per i titoli di studio conseguiti.

Sul Web non interessa a nessuno che titolo di studio hai, quale master hai conseguito o quali lavori hai svolto in passato, le persone vogliono sapere, e verificare in tempo reale, chi sei, cosa sei in grado di fare per loro, come lo fai e, ultimo ma non per importanza, il perché lo fai.

Se vuoi operare professionalmente nel mondo del Web devi valorizzare al massimo la tua unicità e il tuo talento, smettendola di catalogare e vedere la realtà secondo le tue esperienze pregresse. Devi imparare e trasferire le tue conoscenze e competenze in modo innovativo, ponendoti come obiettivo quello di soddisfare bisogni e risolvere problemi, senza dover in questo dipendere da altri.

Trovare il tempo di conoscerti meglio andando a scoprire quali sono i tuoi punti di forza, i tuoi valori guida, le tue abilità, i tuoi talenti, propensioni e capacità naturali è un investimento che vale oro!


# Un Milione di Persone Sanno Fare il Tuo Stesso Lavoro, Cosa ti Rende Così Speciale?

Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla. Colui che va da solo sarà più probabile che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato.

– Albert Einstein –


Continuo a vedere tantissimi professionisti nel Web che utilizzano un approccio generalista, proponendosi sul mercato con delle qualifiche standard, come ad esempio Copywriter, Editor, SEO Specialist, Esperto di Web Marketing, Videomaker, Traduttore, Web Designer, Programmatore, Assistente Virtuale e chi ne ha più ne metta.

Apparentemente non c’è nulla di sbagliato in questo, il problema è che li fuori ci sono milioni di persone che sanno fare esattamente lo stesso lavoro, questo atteggiamento di conseguenza non porta nessun vantaggio competitivo.

Per renderti unico e distingersi dalla massa, devi diventare tu stesso il valore da associare a ciò che proponi, mettendo quello che sei in quello che fai!


In un contesto globale ed estremamente competitivo come quello del Web diventa fondamentale trovare e valorizzare la tua unicità, ovvero quel valore aggiunto che solo tu puoi dare sfruttando le tue competenze, ma soprattutto quelle che sono le tue passioni, le tue abilità, la tua creatività e il tuo talento naturale, per offrire soluzioni concrete a problemi reali e molto specifici.

Per riuscire in questo è importante restringere il tuo campo di azione e rivolgerti ad un target ben preciso di persone, che hanno delle esigenze simili da soddisfare e con le quali senti di avere una particolare affinità.

Se in passato infatti siamo stati abituati a pensare che per fare la differenza fosse necessario puntare a raggiungere la fetta di pubblico più ampia ed eterogenea possibile, oggi, grazie a Internet, l’approccio per ottenere i risultati migliori è puntare a un pubblico numericamente ristretto ma con un’esigenza molto specifica e marcata.


# Dipende Sempre Tutto da Te

Abbiamo quaranta milioni di ragioni per fallire, ma non una sola scusa.

– Rudyard Kipling –


“Resilienza e Assertività” devono diventare da subito le tue parole d’ordine.

Se vuoi sfruttare le opportunità del Web per crearti un’alternativa professionale devi fin da subito imparare ad essere pro-attivo con te stesso, ovvero prendere sempre l’iniziativa per far accadere ciò che desideri, piuttosto che adattarti a una situazione o attendere che qualcosa accada da sola. Stare fermo ad aspettare di essere scelto, non serve a nulla, la scelta spetta a te!

Allo stesso modo devi accettare le sfide, essere disponibile a metterti in gioco e imparare a fronteggiare le difficoltà con positività, sapendo già che sbagliare è un passaggio necessario e obbligato per ottenere ciò che desideri.

E’ solo provando e riprovando che puoi raggiungere i tuoi obiettivi, non importa quante volte sbagli. L’importante e non considerare ogni errore come un fallimento, ma solo un’opportunità per migliorare e correggere la rotta.

… si guadagna troppo poco
… in Italia non è possibile farlo
… tanto sarebbe inutile
… nessuno è disposto a pagarmi
… lo stato non mi permette di farlo
… non è per tutti
… ci vuole troppo tempo, troppo impegno, troppa pazienza
… etc. etc.

Se vuoi lavorare nel mondo del Web, smettila di lamentarti e di trovare scuse: assumiti le tue responsabilità e crea il meglio che sai creare.

In cosa io posso diventare eccellente? E’ questa la domanda e l’obiettivo che devi porti.

Solo quando sarai in grado di creare nuove opportunità per te e per gli altri, troverai i clienti giusti disposti a pagare quello che meriti, per l’alta qualità e l’unicità del lavoro che offri.

Diventare eccellente significa credere in te stesso e valorizzare la tua unicità, lavorarando sodo e impegnandosi giorno dopo giorno con dedizione ed entusiasmo.

Aristotele sosteneva che l’eccellenza non è un atto, ma un’arte ottenuta attraverso l’addestramento e l’abitudine.

Sei prondo ad accettare la sfida? Ricorda che dipende tutto da te!


# I Numeri Non Valgono Niente, Sono le Persone che Contano

Ecco una regola semplice ma potente: dai sempre alle persone di più di quello che si aspettano di ottenere.

– Nelson Boswell –


Parliamoci chiaro i numeri sul Web, professionalmente parlando non servono a niente.

Puoi avere anche 10.000 persone che seguono i tuoi canali social e altrettante che leggono i contenuti che pubblichi sul tuo blog, ma se non con queste persone non riesci a stabilire un dialogo attivo e una relazione di fiducia, nessuno ti assumerà o spenderà un solo euro per acquistare i tuoi prodotti o servizi.

E’ finita l’epoca dei contenuti scritti per i motori di ricerca. Il marketing grazie al Web è sempre meno pubblicità, tecniche di promozione e di persuasione e, sempre di più, un processo sociale diretto a soddisfare i bisogni e le esigenze di persone in carne ed ossa.

Per avere successo è necessario diminuire le distanze e avvicinarsi alla realtà delle persone, avendo maggiore rispetto per il proprio interlocutore. Questo significa assenza assoluta di spam, trasparenza, nessun inganno, nessuna interruzione e soprattutto mantenere sempre le promesse fatte.

Attraverso l’ascolto attivo, la relazione, la creazione di valore, la condivisione e una comunicazione efficace, chiunque operi in un contesto sociale ed economico, oggi grazie al Web può raggiungere i propri obiettivi. Siano essi di vendita, di promozione, di posizionamento, di immagine o semplicemente di informazione.

Dare Tanto Significa Ricevere Tanto!


Questi sono i miei consigli, spero che possano esserti minimanete di aiuto! Se hai dubbi o domande non eistare a chiedere, ti risponderò nel più breve tempo possibile.


Foto credit: Shutterstock



Potrebbero Interessarti Anche:

Letture Consigliate: