flOasis: Un Nuovo Progetto di Ospitalità per Vivere e Lavorare da Remoto a Contatto con la Natura

Abbiamo intervistato Lola Casamitjana, co-founder di flOasis, un nuovo progetto di ospitalità che punta a soddisfare le esigenze di Remote Worker e Nomadi Digitali che vogliono vivere e lavorare da remoto a contatto con la natura.

Giovanni Filippi: Mi piace vivere la montagna in ogni sua stagione, ma l'attività che mi riesce meglio è nuotare. Laureato in Ingegneria, ho vissuto in due uffici tecnici prima che la serendipità mi facesse scoprire la scrittura per il web e il movimento dei nomadi digitali. Così eccomi qua, a condividere la visione di una vita volta al continuo evolversi nella ricerca della felicità.

Pubblicato il: 15 Dicembre 2020 | Categoria:

flOasis è un una nuova piattaforma online dove puoi prenotare soggiorni a medio e lungo termine in strutture di ospitalità organizzate per soddisfare le esigenze specifiche di Remote Worker e Nomadi Digitali.

La particolarità di questo progetto è che tutte le strutture di ospitalità proposte sulla piattaforma, risultano essere strutture immerse nella natura, che offrono tariffe mensili, spazi di lavoro adeguati, WiFi affidabile, attività interessanti e altro ancora.

La vision alla base di questo progetto è che quando si lavora da remoto vivendo a stretto contatto con la natura, produttività e benessere aumentano notevolmente, e la qualità della vita nostra ne risente positivamente.

La natura e l’ecosistema in cui noi ci immergiamo possono essere infatti una grandissima risorsa se usata nel modo giusto.

Il nome stesso del progetto , flOasis, si ispira al concetto di Flow (flusso) introdotto nel 1975 dallo psicologo Mihály Csíkszentmihályi e si rifesice all’esperienza ottimale, ovvero uno stato di coscienza in cui la persona è completamente immersa in un’attività. Questa condizione è caratterizzata da un totale coinvolgimento, focalizzazione sull’obiettivo, motivazione intrinseca, positività e gratificazione nello svolgimento di un particolare compito.

flOasis si rivolge anche a proprietari di strutture di ospitalità (a patto che abbiano determinate caratteristiche) che vogliono entrare in contatto con i nomadi digitali e aprirsi a questo nuovo target emergente di professionisti liberi di vivere e di lavorare ovunque.

In quest’intervista live (condotta e tradotta abilmente da Damiana Covre ) Lola Casamitjana co-founder del progetto ci racconta tutto di questo bellissimo progetto, qual è la stata la vision, i valori e come passo dopo passo, lei il suo team sono riusciti a realizzarlo!

Buon ascolto!

Di seguito l’indice e la sintesi degli argomenti trattati da Lola nella sua video-intervista live

1) Che cos’è il progetto flOasis

La descrizione della piattaforma flOasis, sulla quale è possibile scegliere la struttura che meglio rispecchia le nostre esigenze.

Min: 0:00 -> 6:09

2) Come e dove nasce l’idea del progetto flOasis

Lola ci racconta la sua storia e spiega come e perché durante il lockdown ha sentito l’esigenza di dare vita a questo progetto insieme a suo fratello e un’amica.

Min: 6:09 -> 10:55

3) La RoadMap del progetto

La piattaforma completa, sulla quale poter filtrare le strutture a seconda delle proprie esigenze, non è ancora stata rilasciata ufficialmente, ma lo sarà a breve. Nel frattempo, per le persone interessate ai soggiorni, è già possibile usufruire dei servizi contattando direttamente Lola.

Min: 10:55 -> 13:50

4) La strategia di pricing

Perché hanno scelto di presentare esclusivamente offerte settimanali e mensili?

Min: 13:50 -> 15:20

5) Come scelgono le strutture e stabiliscono una relazione con i proprietari

Il team flOasis sceglie personalmente le strutture con le quali collaborare, sulla base dei requisiti essenziali che hanno individuato nella loro esperienza di remote worker e nel confronto con i proprietari. L’obiettivo è stabilire con loro un rapporto di fiducia e di condivisione reciproca, per riuscire a mettere a disposizione di Nomadi Digitali e lavoratori da remoto degli ambienti ideali dove vivere e lavorare.

Min: 15:20 -> 17:00

6) Perseguire la missione al tempo del Covid

Nonostante il periodo e nonostante il progetto sia ancora in una fase di pre-lancio, il team flOasis è a disposizione per aiutare i lavoratori da remoto a trovare degli spazi dove trascorrere tempo di qualità a contatto con la natura.

Sono già presenti 30 strutture prenotabili e la lista di quelle che sono al vaglio è in continua crescita.

Min: 17:00 -> 22:42

7) Il Programma Pioneer

La categoria dei remote worker racchiude tante piccole sottocategorie di persone con diversi stili di vita ed esigenze. Per questo è stato lanciato un programma per permettere ad altri lavoratori da remoto di testare le strutture e raccogliere feedback esterni.

I pionieri sono professionisti che Lola considera come parte del team esteso flOasis, perché condividono appieno i loro valori.

Min: 22:42 -> 27:10

8) La Community flOasis

Nella visione del team flOasis, la community è uno dei valori fondamentali per persone che lavorano da remoto e si trovano a vivere in contesti nuovi, dove lo sviluppo di relazioni abilitanti è prioritario.

Min: 27:10 -> 29:25

9) Le strutture disponibili e le loro caratteristiche

Lola presenta alcune delle strutture già disponibili sulla piattaforma e ci spiega le caratteristiche fondamentali che le accomunano.

Ci sono appartamenti, guest-house, un castello, una yurta, una stanza in una grotta, insomma alloggi anche molto particolari!

Ognuno di questi ha a disposizione diversi tipi di stanze, è garantito un sistema di trasporto (perché gli spazi sono nella natura, ma non devono essere isolati!) e le politiche dei pasti.

Min: 29:25 -> 37:50

10) Le collaborazioni italiane

Nel nostro Paese ci sono una struttura già disponibile e un’altra che lo sarà a breve, ma in generale Lola dice che ci sono alcuni aspetti che rendono difficili iniziare queste collaborazioni.

Min: 37:50 -> 39:35

11) flOasis: i vantaggi per i proprietari di strutture

Purtroppo Lola dice con rammarico che, sebbene il mondo del lavoro e del turismo stiano visibilmente e inesorabilmente cambiando, molti proprietari di strutture non riescono a percepire il valore di questo tipo di collaborazione.

Min: 39:35 -> 44:20

12) Dove nasce la necessità di riavvicinarci alla natura?

Studi dimostrano quanto stare in natura ci renda più sani, felici e produttivi, ma nella routine quotidiana non ci diamo troppo peso.

Cos’è cambiato nell’ultimo periodo?

Min: 44:20 -> 48:30

13) Il concetto di flow che ha ispirato il progetto

L’ambiente in cui ti trovi e le persone che hai intorno, sono elementi fondamentali per permetterti di essere nel flow, ovvero quello stato di coscienza nel quale sei completamente immerso nella tua attività, da non renderti conto del tempo che passa.

Min: 48:30 -> 51:30

14) E si crea il senso di community nelle strutture

Chiedo a Lola come secondo loro è possibile ricreare quel senso di community tipico dei coliving, anche in strutture che non possono definirsi tali.

Min: 51:30 -> 58:30

15) Q&A

Domande e risposte in diretta:
– C’è la possibilità di fare un abbonamento per soggiornare nelle diverse strutture della piattaforma?
– Sono disponibili strutture con spazi per le videoconferenze?
– Quali sono le differenze tra flOasis e NomadX?
– Quali sono i vantaggi di prenotare sulla piattaforam flOasis invece che contattare direttamente le strutture?

Min: 58:30 -> 1:08:20

16) Contatti

Se sei interessato a prenotare un soggiorno puoi scrivere direttamente a: lola@floasis.io

Se sei il proprietario di una struttura e ti piacerebbe saperne di più puoi dare un’occhiata alla pagina: www.floasis.io/accommodation-owner, oppure scrivere a: hello@floasis.io

Min: 1:08:20 -> 1:12:12

Mi auguro che questa intervista sia stata utile, per non perderti in anteprima i nostri prossimi incontri Live della nostra community, iscriviti al nostro canale Youtube!



Potrebbero Interessarti Anche:



Letture Consigliate: