Lavorare in Team Ti Aiuta a Crescere

Da soli si cammina veloci, ma insieme si va lontano! Ti racconto la mia esperienza e perchè ritengo che lavorare in team serve a crescere e a farti davvero diventare grande.

Cristian Barbarino

Cristian Barbarino: Ho trasformato i miei pensieri, le mie abitudini e le mie credenze con la miglior scuola di formazione…la mia stessa vita. Creativo per natura ho fatto della mia passione il mio lavoro. Mi piace definirmi un Trainer Motivazionale. La conoscenza, attraverso i viaggi, è la mia missione di vita.

Pubblicato il: 5 aprile 2016 | Categoria:

Più esperienza in solitaria fai, più cresci e diventi forte. Ne sono sempre stato convinto, ma mi sono reso conto che non sempre è così.

Nelle aziende, quando si vuole strutturare un team, dando a ciascuno un posto e un ruolo ben definito, si usa il termine “gerarchia”. In una gerarchia che funziona ognuno sa qual è il suo compito.

Prova a pensare al concetto di “branco” tra i lupi: funziona più o meno lo stesso. Esiste il capo branco, detto Alpha, il lupo Beta, i Cuccioli, gli Omega, le Sentinelle, il Lupo Solitario e via dicendo fino all’ultimo componente.

Quanto è importante rispettare questi ruoli? E’ fondamentale per la sopravvivenza di tutto il branco, si vive o si muore.

La mia idea era quella che il Nomade Digitale fosse un “lupo solitario”. Un lupo che cammina da solo, si sposta, viaggia e si procura il cibo solo con le sue forze.

Anche io sono stato un ‘lupo solitario’. Senza coda, naturalmente! Mi sono trovato a vivere esperienze in assoluta solitudine. E soprattutto nei miei viaggi, dagli States, all’Europa a gran parte dell’Oriente è sempre stato così.

Una cosa è certa, io sono ciò che sono, non ciò che faccio.

E tu, ti senti un lupo solitario o un lupo di branco?

Io, da lupo solitario, ti racconto com’è andata quando ho scoperto quanto sia prezioso condividere e collaborare.

Il Tuo Ruolo nella Società

Finché hai un lavoro dipendente il concetto è chiaro, sei parte del branco.

Quando scegli la carriera da freelancer invece le cose cambiano. Da una parte sei un “libero” professionista, quindi in effetti un lupo solitario che sceglie i suoi collaboratori o i suoi clienti. Eppure, in fondo, anche in questa situaizone di apparente ‘solitudine’, sei sempre all’interno di una gerarchia, che ti piaccia o no.

A cosa serve sapere qual è il tuo ruolo all’interno della società o in famiglia? Serve a capire chi vuoi essere e cosa stai facendo.

Per quanto mi riguarda finché agivo in solitaria è come se avessi già una strada segnata. Sia che scegliessi di lavorare tanto o di lavorare meno il risultato non cambiava più di tanto.

Oggi ho scelto di essere sì un Nomade Digitale, quindi libero e economicamente indipendente, ma di esserlo secondo un mio personale concetto di chi sia un Nomade Digitale. Cosa voglio dire? Sono libero di spostarmi quando voglio e dove voglio, ma guardo a me stesso tenendo sempre ben presente chi sono stato, dove sono e dove sto andando.

Faccio sempre comunque parte di una gerarchia, che mi sono scelto.

Il cambiamento dal sentirmi un lupo solitario a un lupo di branco quando è arrivato? E soprattutto, arriva per tutti? Io credo che dipenda soprattutto da te, da come ti immagini, da dove ti collochi, da qual è la tua vision nel futuro che immagini per te stesso.

Il Salto di Qualità

Più cresco più sono convinto dell’importanza della squadra, di fare parte di un team e di condividere il più possibile.

Dall’esperienza di un viaggio all’avvio di una società.

Con questo non voglio dire che non sia importante viaggiare da soli o rendersi indipendenti economicamente, anzi!

Io amo viaggiare da solo, spesso ne sento l’esigenza e di punto in bianco prenoto un biglietto aereo per qualche meta lontana. Non mi spaventa stare da solo, così come fare esperienze professionali assumendomi tutte le responsabilità del caso.

Ma prova a pensare per esempio a una famiglia… quand’è che funziona? Quando ci sono dei “ruoli” pressoché definiti e ognuno sa quale sia il suo compito e le responsabilità che gli competono all’interno di questa gerarchia. I genitori fanno i genitori, i figli fanno i figli. Sì, è chiaro, ci metto anche la componente del volersi bene ;-)!

In una azienda idem, dal direttore generale, all’ufficio amministrativo, all’ufficio marketing fino a chi si occupa della vendita, ognuno ha compiti indispensabili a far funzionare tutta la macchina!

E quando siamo soli? Quando siamo Nomadi Digitali in solitaria? Che si fa?

Semplice, si sceglie. Si può scegliere di “salire di livello”, facendosi sostenere da un team, oppure continuare la propria strada da soli.

Qual è la differenza? Certo, da lupo solitario o da lupo di branco probabilmente si riescono a fare le stesse cose: cacciare, mangiare, spostarsi, sopravvivere.

Da nomade digitale solitario si possono raggiungere gli stessi obiettivi personali e professionali che facendo parte di un team, di una squadra.

Sono però convinto che quando si fa “branco” si abbia davvero una forza paragonabile a quella che può avere un’orchestra di 100 strumentisti a confronto di un seppur magnifico solista.

Sono sicuro che essere circondati di gente che ci fa crescere, che ci sostiene e sprona in tutti gli ambiti della vita, dia un’accelerata al nostro passo. Procedere in solitaria, fa andare inevitabilmente un po’ a rilento.

Video: Discorso motivazionale sul significato di essere una squadra


Foto credit: Shutterstock



Potrebbero Interessarti Anche: