Destinazioni per Nomadi Digitali: Bangkok, Thailandia

Ecco alcune informazioni utili e suggerimenti per vivere e lavorare come Nomadi Digitali a Bangkok, capitale della Thailandia

Gianluca Orlandi

Gianluca Orlandi: Nel 2009 ho lasciato un posto di lavoro a tempo indeterminato e sono partito, prima per le Canarie poi per Londra e la mia mente non si è più fermata. Amo rimettermi in gioco, fare un salto nel buio, viaggiare spendendo il meno possibile e buttarmi nelle idee che ogni giorno affollano la mia testa.

Pubblicato il: 21 Ottobre 2014 | Categoria:

Era da tempo che progettavo di venire in Thailandia per vedere con i miei occhi questa nazione in cui non ero mai stato prima, e lavorare come Nomade Digitale da una destinazione molto popolare tra chi lavora online per diversi motivi: costo della vita molto basso, presenza di cafè ovunque con connessione a internet, bellezza del paese e così via.

Ho quindi finalmente deciso di rifare lo zaino e partire alla volta di Bangkok prima di visitare Chiang Mai, altra popolare destinazione tra i Nomadi Digitali di tutto e il mondo, e il resto del paese!

Questa piccola guida vuole quindi essere un aiuto per te se stai pensando di fare un salto da queste parti; ho suddiviso gli aspetti principali da tenere in considerazione e se per caso ho dimenticato qualcosa che ritieni importante, non esitare a farmi le tue domande tramite i commenti. Buona lettura!


Visto per la Thailandia

Visto_Thailandia

A seconda del tuo tempo di permanenza in Thailandia, puoi scegliere diversi visti turistici. Se ad esempio decidi di fermarti fino ad un massimo di 30 giorni, basta che arrivi in aeroporto e il visto ti verrà concesso gratuitamente.

Se invece vuoi fermarti 60 o 90 giorni, devi recarti all’ambasciata thailandese in Italia (o in qualunque altro paese in cui ti trovi in quel momento, io l’ho ottenuto a Praga!) e richiedere il visto single entry (60 giorni) o double entry (90 giorni). Questa guida completa ti aiuterà a districarti per scegliere l’opzione più adatta alle tue esigenze.

Fai però attenzione, perchè recentemente le leggi sono cambiate e a quanto pare puoi evitare di richiedere il visto di 60 giorni e farlo direttamente al tuo arrivo in Thailandia, per maggiori informazioni a riguardo puoi leggere: Come ottenere il visto per la Thailandia di 60 giorni.


Biglietto Aereo Sola Andata?

biglietto-aereo

Sconsiglio sempre di fare un biglietto di sola andata per paesi come la Thailandia, dove spesso ti potrà essere chiesto una prova della tua effettiva uscita dal paese prima della scadenza prevista dal tuo visto.

Quindi, se anche tu come me non hai un programma specifico e una data di uscita dalla Thailandia, ti suggerisco di acquistare prima della tua partenza un qualsiasi biglietto che dimostri l’effettiva uscita dal paese.

Ci sono molte compagnie aeree low cost in Asia come ad esempio:

queste ti permettono di viaggiare a Singapore, in Malesia, Vietnam o addirittura Hong Kong o Perth in Australia con prezzi a partire da 20/30€ fino ad un massimo di 60/80€. Dagli un’occhiata!


Dove Dormire a Bangkok

dormire a bangkok

Basta effettuare una semplice ricerca su Booking, AirBnb oppure Agoda per trovare guesthouse oppure ostelli con prezzi molto bassi, a partire da 5€ a notte. Ovviamente se non vuoi condividere la stanza con altre persone, i prezzi sono leggermente più alti e si aggirano intorno ai 10€ a notte.

Ti suggerisco di prenotare un alloggio che sia nelle vicinanze di una stazione della metro oppure della skyline. Diciamo che il centro della città si sviluppa attorno a questi due differenti mezzi di trasporto, quindi un alloggio nelle vicinanze di una fermata è molto comodo per raggiungere facilmente tutti i punti della città.

Io ad esempio sono riuscito a trovare una stanza di una guesthouse, con bagno e doccia privata, per una cifra attorno ai 3000 baht per una settimana, quindi circa 75€, vicino alla fermata di Lumphini sulla MRT. Considerando che la stanza è bella grande, con una scrivania dove posso lavorare tranquillamente e ovviamente connessione a internet, credo sia un prezzo ottimo per affitti a medio termine! Se viaggi in coppia il prezzo è ancora più conveniente.


Come Muoversi a Bangkok

skytrain

Come già detto, le due linee che ti permettono di spostarti facilmente in buona parte della città, sono la MRT e la BTS. Un biglietto di corsa singola parte da 15 baht – 0,35€ – e generalmente queste linee sono attive dalle 5 di mattina fino a mezzanotte, tutti i giorni. I siti ufficiali, per controllare fermate, orari e prezzi, sono i seguenti:

Oltre a questo puoi trovare taxi e tuk tuk in tutta la città. Presta però attenzione perchè è usanza abbastanza comune da parte degli autisti, approfittarsi dei turisti e degli stranieri in generale, chiedendo un prezzo maggiore di quello che effettivamente dovresti pagare. Quando sali su un taxi, chiedi sempre che venga attivato il tassametro (taximeter) e prima di salire su un tuk tuk contratta il prezzo.


Costo della Vita a Bangkok

thai_money

Il costo della vita a Bangkok è molto basso, rispetto ai parametri europei, ma come in tutte le altre grandi città del mondo, ci sono hotel, ristoranti e bar per tutti i tipi di budget e se non conosci la città è facile che ti ritroverai a spendere qualcosa di più del previsto perlomeno i primi giorni.

Innanzitutto mangiare per strada è un’usanza molto comune in Thailandia; ci sono interi mercati e ristoranti improvvisati ai bordi delle strade, dove i prezzi sono molto contenuti. Uno molto famoso si trova vicino alla fermata della BTS di Siam, dove puoi cenare con circa 50 baht – 1,20€ – compreso di bevanda. Altra alternativa sono i food court all’interno dei numerosi centri commerciali di Bangkok, quelli più famosi sono:

dove oltre al cibo puoi trovare vestiti e svariati oggetti di tecnologia a bassissimo prezzo.

Per farti un’idea dei prezzi, ti faccio alcuni esempi:

  • Menù al ristorante: 190 baht; (4,6 €)
  • 1 bottiglia d’acqua da 1 litro: 15 baht (0,36 €);
  • 1 birra al supermercato: 45 baht; (1,0 €)
  • 1 kg di mele: 70 baht; (1,7 €)
  • 1 biglietto singolo della metro: a partire da 15 baht; (0,36 €)
  • 1 biglietto del cinema: 200 baht (4,8 €)

In giro per tutta la città inoltre, puoi trovare dei mini supermarket aperti 24 ore su 24 che si chiamano 7 eleven; qui puoi acquistare bene o male tutto quello che ti può servire durante la tua permanenza.


Il Clima a Bangkok

Clima Bangkok Thailand

A Bangkok fa caldo, è infatti considerata una delle città più calde al mondo e il traffico esagerato e lo smog non aiutano di certo. Ci sono in media circa 30/32 gradi ma durante i mesi di Maggio, Giugno, Settembre e Ottobre non è difficile che si verifichino temporali che rinfrescano l’aria. Ma in linea di massima, durante tutto l’anno, le temperature sono molto alte, quindi non esagerare con gli oggetti e i vestiti che deciderai di portare nel bagaglio e ricorda anche che l’aria condizionata nei locali è molto alta, se la soffri porta una maglia per quando entrerai sulla metro o in qualche cafè, bar o ristorante.


Connessioni, Cafè e Spazi di Coworking per Nomadi Digitali

bangkok-wifi

Come ultimo paragrafo, ma non per questo meno importante per chi lavora online, voglio darti alcuni suggerimenti per rimanere connesso a Internet durante la tua permanenza in Thailandia.

Al mio arrivo ho subito acquistato una SIM thailandese per il mio smartphone con un piano all inclusive per chiamate, sms ma soprattutto internet illimitato. Sia all’aeroporto che in alcune stazioni della metro e in tutti i 7 eleven, la puoi acquistare semplicemente mostrando il tuo passaporto.

Quella che ho acquistato io, al costo di 299 baht (7,0 €) per una settimana, si chiama Traveller SIM ed è della compagnia AIS. Oltre a quest’ultima, anche TrueMove offre una tariffa simile. Allo scadere dei 7 giorni puoi rinnovare la tariffa o sceglierne una più appropriata secondo le tue esigenze, semplicemente recandoti in uno dei negozi delle due compagnie.

Per quanto riguarda invece i cafè che offrono connessione gratuita illimitata, uno dei miei preferiti è Too Fast to Sleep, che si trova tra le fermate della MRT di Sala Daeng e Sam Yan, dove puoi acquistare una bevanda e sederti sui tavoloni del locale per lavorare indisturbato.

Ricorda che Starbucks, a differenza di quanto avviene in altri paesi del mondo, qui in Thailandia non offre la connessione gratuita ma dovrai pagare una tariffa giornaliera di 150 baht per poterti collegare.

Per altri indirizzi di luoghi che offrono la connessione free puoi leggere la mia lista di cafè di Bangkok.

Qui sotto invece una mappa per aiutarti nella visualizzazione:

E in questo articolo in inglese: Cafes for writers and digital nomads in Bangkok, puoi trovare ulteriori alternative. Se invece preferisci spazi di coworking puoi optare per Hubba e The Hive.


Conclusioni

Bangkok

Bangkok nonostante sia caotica e trafficata, presenta molte alternative per poter lavorare online, estraniarsi dall’atmosfera della città e dedicarsi completamente al proprio lavoro. Inoltre il costo della vita molto basso la rende una destinazione molto valida; se ami le grandi città e metropoli, a Bangkok vai a colpo sicuro e avrai modo di distrarti quando vorrai staccare la testa dal tuo computer. Se però preferisci piccoli centri, forse non è la soluzione più adatta per te.


Hai già visitato Bangkok come nomade digitale? Hai altri suggerimenti da condividere con noi?

Se invece ai dubbi o domande, scrivimi nei commenti qui in basso e sarò felice di risponderti!



Potrebbero Interessarti Anche:

Scappo via! Paradisi esotici dove vivere alla grande con meno di 1000 euro al mese

Ci sono nel mondo diversi paradisi in cui con mille o meno euro al mese si può vivere da nababbi.

Lo Voglio

In Viaggio sul Sofà. La Prima Guida Non Ufficiale al Couchsurfing

Questo libro, scritto da viaggiatori, per viaggiatori, vuole essere una bussola per chi vuole avvicinarsi a questa affascinante e innovativa filosofia di viaggio

Lo Voglio