e-Residency Offerta dal Governo Estone: Cos’è e Come Ottenerla

Il governo estone ha da poco approvato il programma di residenza elettronica con l'obiettivo di agevolare gli imprenditori e gli investitori stranieri. In questo articolo ti spiego cos’è e-Residency offerta dal governo estone e come fare per ottenerla.

Luca Taglialatela

Luca Taglialatela: Ho trovato l’indipendenza nella rete costruendo online il mio business di assistenza e consulenza fiscale al servizio di chi ha voglia di farcela mettendosi in proprio. Sostengo da sempre che il mondo sia troppo piccolo per non riuscire a visitarlo tutto. La mia prossima scrivania? Una tavola da surf!

Pubblicato il: 21 Aprile 2015 | Categoria:

Cos’è la e-Residency Estone?

La e-Residency è un’identità digitale rilasciata dall’amministrazione pubblica estone, per i non residenti, che consente a coloro che ne usufruiscono di autenticare e firmare digitalmente i documenti.

Questo significa che un nomade digitale, dotato di e-Residency, può usufruire dei vantaggi della e-Residency da ogni parte del mondo semplicemente usando il proprio laptop.

In origine lo scopo della e-Residency era quello di rendere la vita più facile a coloro che avevano interessi e attività in Estonia (come a esempio, un conto bancario, un’azienda o motivi di studio), ma che non risiedevano realmente nel Paese. Grazie a questo strumento l’amministrazione avrebbe permesso loro di utilizzare servizi elettronici sicuri e veloci.

Con il tempo questo concetto si è esteso, fino al punto di arrivare a parlare di un nuovo tipo di residenza vera e propria.

Sviluppando il concetto di e-Residency il governo estone dunque si sta muovendo verso l’idea di un Paese senza confini. Ovviamente siamo ancora ben lontani da un risultato del genere, ma le intenzioni dell’Estonia sono davvero molto interessanti e pionieristiche.


Cosa Puoi Fare Praticamente con Una Tessera Digitale dell’e-Resident?

cosa-è-e-Residency-estone

I cosiddetti “e-Residents” ricevono una ID-smart, card con microchip che contiene fondamentalmente due certificati:

  • Certificato per l’autenticazione
  • Certificato per le firme digitali

L’autenticazione digitale consente di accedere a diversi servizi elettronici (forniti sia dal settore pubblico che privato) e di accedere a qualsiasi portale online che riconosca questo tipo di autenticazione (come le banche dati, il settore bancario, portali governativi e così via). L’autenticazione digitale richiede di inserire un codice PIN a 4 cifre, simile alla carta di credito.

La firma digitale consente di firmare in modo sicuro qualsiasi tipo di documento da qualsiasi parte del mondo, a condizione che vi sia l’accesso a Internet, con un codice PIN a 5-12 cifre.

Quindi possiamo affermare che la E-residency dà accesso sicuro a innumerevoli servizi online e offre la possibilità di firmare digitalmente i documenti estoni in modo giuridicamente vincolante. Esattamente come fanno oggi i cittadini estoni.

E’ importante segnalare che tale identificazione digitale ha pari valore della firma autografa apposta su un documento ufficiale dell’Unione Europea.

Facciamo un esempio pratico:

Giovanni è un nomade digitale di cittadinanza italiana che vive tra la Thailandia e l’Indonesia. Decide di avviare una nuova attività online, ma vorrebbe che la sua azienda risiedesse in Europa poiché l’amministrazione è più efficiente e i tempi di apertura sono più rapidi. Eppure non vuole pagare 1000$ di biglietto aereo solo per tornare in Europa. Decide quindi di recarsi presso l’Ambasciata estone (verso la fine 2015 anche le ambasciate e consolati potranno rilasciare la carta digitale E-Resident) e, dietro il pagamento di circa 100 euro, ottenere la e-residency. In questo modo può aprire un’azienda in Estonia, godere dell’efficienza dell’amministrazione e della bassa tassazione sui profitti. Tutto ciò senza doversi spostare dalla Thailandia.

C’è da dire che la e-Residency si aggiunge a un altro fattore molto interessante. L’Estonia non tassa i profitti che vengono reinvestiti nell’azienda. Quindi se sei agli inizi è molto probabile che nei primi anni avrai una tassazione pari a zero.


Cosa Non è la e-Residency?

Non è un modo per ottenere la cittadinanza estone e tantomeno per ottenere la residenza legale. Il che significa che non è un modo per vivere all’estero e pagare le tasse estoni (notoriamente basse). Quindi non è un modo per favorire l’evasione fiscale altrimenti l’Unione Europea avrebbe “segato le gambe” al governo estone in una frazione di secondo.

Inoltre la carta digitale e-Resident non può essere usata per viaggiare, come carta di identità o come passaporto. E’ semplicemente un documento interno al sistema estone.


Come si ottiene?

La carta può essere ottenuta recandosi direttamente in Estonia, presso la Polizia di frontiera o presso le rappresentanze diplomatiche all’estero (a partire dalla fine del 2015).

Il costo si aggira intorno ai 50 euro, ma potrebbe variare con il tempo e con l’ampliarsi dei servizi ad essa associati.

Come ho scritto precedentemente, il servizio è dedicato principalmente a coloro che hanno già dei legami di business, di lavoro o di studio con l’Estonia perché permette a queste persone di pagare facilmente eventuali tasse universitarie, presentare una certificazione e così dicendo.

Tuttavia con l’estensione dei suoi servizila platea di riferimento è potenzialmente molto più vasta. In breve, è una soluzione molto interessante per un nomade digitale che vuole gestire il proprio business da qualsiasi parte del mondo.

Immagina di lavorare dalla Malaysia e ricevere una notifica per un problema che si è creato con il tuo conto in banca in Italia. Devi fare i bagagli, pagare 1000 $ di biglietto aereo e recarti alla filiale della tua banca per parlare con un impiegato frustrato che passa 12 ore della sua giornata tra 4 mura che pretende la tua firma poiché la banca ha necessità di estendere il tuo piano bancario per permetterti di continuare a prelevare dall’estero e bla bla bla bla…

Il risultato è che per una stupidaggine del genere hai dovuto farti 12 ore di volo.

Se invece la tua attività è legalmente domiciliata in Estonia e lì hai un conto corrente, hai la certezza che qualsiasi operazione possa essere svolta direttamente con il tuo laptop. E’ un bel vantaggio per un nomade digitale che non dovrà più temere che qualche postino distratto perda la busta con tutti i documenti originali!


Nota Bene:
diventare “eResident” in Estonia non vuol dire non pagare le tasse in Italia.


Per evitare di pagare le tasse in Italia l’unica soluzione legale è trasferirsi davvero (magari anche in Estonia perché no 🙂

(Di questo ne ho già parlato in maniera dettagliata nel post: Come Rinunciare alla Residenza Fiscale Italiana e Andarsene all’Estero)

Per ogni ulteriore approfondimento riguardo la e-Residency offerta dal governo estone puoi consultare il sito: https://e-estonia.com/


PS: Mi fa sempre piacere ricevere i tuoi feedback per capire se le informazioni che ti ho condiviso ti sono state di aiuto, purtroppo però, come potrai capire, per motivi di tempo non posso materialmente rispondere a tutte le eventuali domande che mi porrai qui nei commenti.


Potrebbero Interessarti Anche: