Essere Nomade Digitale: Come Capire se Anche Tu lo Sei?

Alcuni lo sentono all’improvviso, altri da sempre, ma forse alla fine lo siamo tutti! Questa é la sorpresa di essere un Nomade Digitale.

Andrea Briamo: Sin da piccolo appassionato di scrittura e comunicazione, di viaggi e lingue straniere.Parlo tre lingue oltre all’italiano e cerco di riempire la mia vita di esperienze straordinarie delle quali mai nessuno potrà privarmi! Le relazioni e i miei hobby sono ciò che più ho di caro; tramite queste infatti mi sento vivo ed ispirato a raggiungere obiettivi sempre più importanti.

Pubblicato il: 14 novembre 2017 | Categoria:

Il fenomeno del nomadismo digitale é ormai diffuso da qualche anno, da un decennio forse, eppure solo negli ultimi mesi sta avendo un boom mediatico importante e continuativo.

Nonostante tutto ciò abbia battezzato e reso questo fenomeno di grande importanza, degno di essere classificato come una delle realtà socio-economiche più rivoluzionarie della nostra epoca; online c’é comunque moltissima confusione e informazione fuorviante su chi siano davvero i Nomadi Digitali, come intendono la vita, il lavoro e la società.

Se a contribuire a questa confusione poi si aggiunge anche il Primo Ministro Gentiloni su oggitreviso.it, definendo i Nomadi Digitali come “élite cosmopolita senza cittadinanza, solo collegata in rete”, allora si capisce bene che al riguardo c’é davvero una disinformazione di massa ed una preparazione poco adeguata all’innovazione tecnologico-socio-economica.

Dunque chi sono questi attori che danno vita al fenomeno del nomadismo digitale, e come fare a capire se anche tu ti possa ritenere uno di loro?


Facciamo Chiarezza…

Pur essendo una considerazione facile, pensare che un nomade digitale sia semplicemente un nomade (inteso nel suo senso antropologico), é il primo errore nel quale si può cadere.

Il secondo punto da fissare é che un ND non deve essere necessariamente un viaggiatore. E’ comprensibile che si possa arrivare a crederlo, basta notare i tanti giovani che hanno scelto questa strada e che la arricchiscono della componente viaggio. Questa non é però una condizione necessaria e sufficiente per diventare un ND.

Un Nomade Digitale é un professionista che sfrutta le nuove tecnologie e l’era digitale per conquistare una libertà autentica, quella di poter vivere e lavorare ovunque.

Oggi giorno infatti é possibile notare come l’era del capitalismo e quindi anche delle qualificazioni universitarie sia sempre meno in primo piano, superata e affondata da questa nuova epoca tecnologica che apre le porte a nuove libertà, perché permette di rompere schemi di vita classici, che fino ad oggi ci sono stati proposti come unica soluzione.

Slegarsi quindi dall’obbligo di dover raggiungere un ufficio, di dover per forza rispettare orari indesiderati, di dover per forza lavorare per arricchire qualcun altro, é il primo miraggio dell’epoca precedente, divenuto oggi sempre più possibile. Il Nomade Digitale dunque é una persona che può (se vuole) lavorare spostandosi, e che non é costretto a spostarsi per lavorare.

E’ vero che risulta difficile dividere il concetto del viaggio dalla parola nomade, e questo può sicuramente confondere chi si informa sul fenomeno. Bisogna allora riflettere sul nomadismo in quanto una corrente antropologica che aspira ad alcune libertà, e al digitale come lo strumento che rende possibile il raggiungimento ed il mantenimento in maniera decorosa di queste.

La fortuna del ND é quella di avere la libertà di vivere per le proprie priorità, di vivere più vicino agli affetti se vuole, di visitare e vivere in un altro luogo quando e per quanto ne sente il bisogno, di rimanere a casa tutto il giorno a lavorare se così preferisce anziché recarsi in ufficio, eccetera. Alberto Mattei approfondisce questo argomento in un bellissimo articolo di grande ispirazione che ti consiglio di leggere: chi sono i nomadi digitali: facciamo chiarezza!


Quali Sono, tra i Tanti, i Più Forti Segni Distintivi per Capire se Anche Tu Sei un Nomade Digitale?

Classificare il Nomade Digitale medio non é affatto facile dato che si tratta di un individuo di nuova generazione, ed ancora oggi si parla di un fenomeno in fase di assestamento ed accettazione reale da parte della società.

Sicuramente però, tra le innumerevoli, é possibile indicare una serie di caratteristiche che ti rendono un Nomade Digitale magari prima ancora che tu lo sappia!! Vediamo quali sono:

  • Avere voglia di riconquistare determinate libertà che grazie al digitale é possibile ottenere:

    Abbiamo già parlato infatti degli orari più flessibili, della non necessità di recarsi in ufficio, della maggiore motivazione al pensiero di lavorare per te stesso, e dell’altra faccia della medaglia, ovvero dell’agitazione quando si percepisce il senso di precarietà (che però non a tutti dispiace)

  • Avere lo spirito da imprenditore di sé stesso:

    Mettersi in gioco, tentare, riprovare, ritentare, ancora una volta e sempre di più, finché non si trova la propria strada, finché non si “esplode”, come si dice dei calciatori! Tutto ciò non é necessario farlo da disoccupati, ma é possibile costruirsi un proprio impero mentre sei, inizialmente, dipendente di qualcun altro.

  • Non essere interessato per prima cosa ai soldi:

    In nessun campo riesci a raggiungere soddisfazione se come primo obiettivo pensi ai soldi. Il denaro seppure aiuta nelle difficoltà, e aiuta a raggiungere più facilmente alcuni obiettivi, non é comunque dispensatore di felicità.

  • Avere (almeno) un’idea per sviluppare una nuova impresa basata sulle tecnologie digitali:

    Non é un dramma se non hai un’idea o delle competenze da mettere al servizio degli innumerevoli e potenziali clienti che esistono in rete. Grazie sempre al periodo in cui viviamo, così ricco di risorse, é possibile facilmente istruirsi e specializzarsi in qualsiasi campo si voglia. Le idee comunque arrivano, più competenze si hanno, e più le si approfondisce, più la mente inizia a macinare idee. Nessun problema dunque, bisogna solo mettersi in moto!

  • Essere pronti a dedicarsi svariate ore alla propria idea, per poi solo col tempo, aver la possibilità di diminuire le ore di lavoro:

    L’idea di poter lavorare solo poche ore é un miserabile miraggio, ed ora ti spiego secondo me perché!

    Se cominci a costruire una tua libertà professionale mentre sei dipendente di un’azienda, allora di sicuro il tuo tempo é da considerarsi part-time o meno addirittura, se si aggiunge al tutto una famiglia e degli impegni extra. Ma se invece hai la possibilità di dedicarti full day al tuo nuovo progetto, allora sei a cavallo, ma non cadere nella trappola! Pensare di poterti dedicare pochissime ore al giorno é magari un obiettivo da poter raggiungere negli anni, successivamente al compimento di diversi step che inizialmente possono essere superati solo grazie alla forte passione e dedizione.

    L’immagine del Nomade Digitale che si dedica alla sua attività solo “4 Ore la Settimana” é un mito, o meglio può succedere proprio perché si ha la libertà di farlo, ma ogni cosa é a proprio rischio e pericolo.

    Come pensi di far decollare un’attività se ci lavori e sei presente solo due o tre o anche quattro ore al giorno?

    Il ND spesso segue ritmi anche superiori al dipendente in quanto sei tu e solo tu ad affondare se fallisci; ma se quel tale giorno hai bisogno di una pausa allora hai senza dubbio la libertà di prendertela!


C’è Chi lo è, Chi Non lo è, o lo Siamo Tutti?

Per giungere al termine di questo articolo é quindi necessario stabilire, una volta chiarito il concetto di Nomade Digitale, se c’é chi lo é e chi non lo é, oppure lo siamo tutti, magari anche senza saperlo.

E’ vero, molte professioni ancora oggi non possono abbracciare il nomadismo digitale. Mi viene in mente il chirurgo, ad esempio. Altrettanto vero però é che oramai la maggior parte dei professionisti possono invece scivolare nella categoria filosofica del nomadismo digitale.

Quello che bisogna dunque capire é che le nuove tecnologie ci hanno messo a disposizione un mondo virtuale immensamente più grande del nostro mondo fisico, che é finito. L’era digitale dà alla maggior parte delle professioni la possibilità di scegliere!

Questo é l’aspetto rivoluzionario del nomadismo digitale! Per questa motivazione io credo che siamo tutti nomadi digitali al giorno d’oggi, ma solo alcuni di noi scelgono di non esserlo, per disinteresse, per paura, o per scomodità.

Tutte queste sono delle scelte, tutto questo é “grasso che cola” dall’era in cui viviamo. Avere sempre più scelte ci permette di perseguire obiettivi a noi cari attraverso standard di vita che noi vogliamo seguire, e che non ci sono stati imposti.

Infine, se vuoi approfondire il perché siamo tutti dei nomadi digitali ti invito a leggere un articolo (in Inglese) un pò datato ma comunque realistico ancora oggi, Mike Elgan: I’m a digital nomad (and so are you).


Fammi sapere nei commenti in basso quale é la tua opinione: Condividi l’opinione dell’articolo? Ti senti un Nomade Digitale? Pensi che potresti diventarlo, o credi che non sia una filosofia che faccia al caso tuo?


Foto credit Shutterstock



Potrebbero Interessarti Anche:



  • sabrinaweb

    Io penso di esserlo, una nomade digitale, anzi ammetto di averci anche provato, in passato. I miei problemi sono sostanzialmente due: il fatto che se so di poter lavorare quando voglio continuo a rimandare all’infinito (ma sotto questo aspetto sto cercando di migliorare e credo che anche quello che troverò qui mi sarà molto di aiuto) e la mia incapacità cronica di fare rete e soprattutto di trovarmi clienti (e qui temo proprio che margini di miglioramento non ce ne siano, socialmente imbranata sono e socialmente imbranata resto).
    La mia idea sarebbe quella di trovarmi un socio che si occupi della parte commerciale, ma anche qui è più facile a dirsi che a farsi. Accetto consigli, se ne avete.

    • Ciao Sabrina, piacere di conoscerti e grazie per il tuo contributo! Purtroppo le relazioni online sono fondamentali per chi vuole lavorare in remoto. Su questo punto penso che tu debba necessariamente superare il tuo blocco e iniziare a crearti la tua rete di contatti e di relazioni sul Web. E’ fondamentale che tu inizi a farti conoscere al mondo. Riguardo il fatto di trovare clienti, sinceramente io non so tu che lavoro faccia, ma a mio modo di vedere, sul web, è molto più importante fare in modo che i clienti trovino te, piuttosto che il contrario. Per questo è fondamentale iniziare a curare il tuo personal brand e creare la tua offerta di valore unica. 🙂

    • Luca B.

      Sabrina.. Ho letto ciò che hai scritto e penso sinceramente di poterti aiutare per il discorso di trovare nuovi clienti e sbloccarsi un po’.. Scrivimi se ti va
      Ciao

      • sabrinaweb

        Come ti contatto?

        • Luca B.

          Mi puoi contattare su facebook..Luca Barraco.. Ho la foto con il pollice in su! Oppure su Whatsup 3403021040 🙂

          • sabrinaweb

            Non uso nessuno dei due. Va bene sms o telefonata o preferisci darmi un altro modo di contattarti?
            In caso di telefonata, vivi in Italia? Lo chiedo per il fuso orario, voglio evitare di chiamarti a orari per te assurdi