Diventare Assistente Virtuale: Come Trovare Clienti

Se vuoi diventare un’assistente virtuale, ecco alcuni consigli che ti saranno utili per trovare i tuoi primi clienti

Mary Tomasso

Mary Tomasso: Adoro viaggiare, conoscere nuove culture, sperimentare cose nuove e reinventarmi. Vivo in Argentina, dal 2008 sono Assistente Virtuale e ho creato il primo corso per Assistenti Virtuali in italiano, per aiutare altre persone a crearsi una nuova professione ed essere libere di lavorare da ovunque.

Pubblicato il: 30 Dicembre 2013 | Categoria:
Come faccio a trovare i miei clienti…?

…è secondo me una delle prime cose da chiedersi se si desidera diventare Assistente Virtuale, anche se molto spesso si parte con altre domande e quindi ci si ritrova ad avviare la propria attività senza clienti!

Vorrei risparmiarti gli errori che ho commesso io, quindi come sempre condivido la mia esperienza, sperando che possa esserti utile, se stai pensando di diventare un Assistente Virtuale e lavorare ovunque tu voglia!

Quando ho iniziato non sapevo molto sui servizi da offrire come Assistente Virtuale, sul mercato, sull’enorme potenziale che questa professione potesse offrire. L’unica cosa di cui ero certa è che non volevo più fare la dipendente e lavorare da casa. Non avevo neanche idea che in realtà con l’assistenza virtuale avrei potuto lavorare ovunque ci fosse una connessione a Internet e quindi decidere liberamente dove poter vivere.

E Quindi… Come Si Fa a Trovare Clienti?

Hai presente Alice nel Paese delle Meraviglie?

La prima cosa da stabilire è dove vuoi andare, che in senso ampio significherebbe che servizi vuoi offrire come assistente virtuale e a chi li vuoi offrire, o come si dice in termini di marketing: trovare una nicchia, come ho già detto nel post “Diventare Assistente Virtuale: Come Muovere i Primi Passi”.

Trovare una nicchia è un po’ come dare nome e cognome ai tuoi potenziali clienti, e questo ti permetterà di sapere dove trovarli, come approcciarli, e in ultima istanza di contattarli direttamente.

Una volta che avrai individuato e tracciato un profilo del tuo “cliente ideale”, ti sarà più facile sapere dove trovarlo.

Uno dei canali preferenziali è sicuramente rappresentato dai Social Network.

Cerca i Tuoi Clienti nei Social Network

Linkedin è il Social Network per eccellenza per il B2B, (Business To Business), ed è quindi ideale per un’assistente virtuale per arrivare a professionisti e aziende.

Io suggerisco un approccio diretto, cortese e professionale.

Ho usato LinkedIn, Facebook e Google Plus per contattare direttamente profili che avevo individuato come potenziali clienti, scrivendo un breve messaggio di presentazione e presentando i miei servizi. In molti casi ha funzionato, e sono diventati miei clienti, in altri casi ho comunque ricevuto una risposta cortese: “Grazie, ma al momento non sono interessato.”

Quando contatti delle persone in questo modo potrebbe essere una buona idea offrire qualcosa, come ad esempio una conference call gratuita, oppure un periodo di prova limitato nel tempo in cui offrirai i tuoi servizi gratuitamente.

Fai Networking

Oltre a una presenza attiva nei Social Network, sarà molto importante che partecipi a riunioni di Networking locali. Certo dipende dal Paese in cui vivi, ma generalmente queste riunioni sono organizzate da Associazioni di Imprenditori o di Professionisti, per cui dovresti trovare le informazioni sulla stampa locale, o presso le Camere di Commercio.

Le riunioni di networking sono solitamente una grandissima opportunità per entrare in contatto con professionisti e imprenditori che potrebbero avere bisogno di un’assistente virtuale.

Nella foto all’inizio del post, per esempio, sono ad una riunione di networking e questo è un famoso marketer peruviano, specializzato in Facebook. Anche se non ho lavorato con lui direttamente, mi ha dato molta visibilità consigliando i miei servizi ai suoi clienti e a tutta la sua lista.

Un altro canale di ricerca di clienti potrebbero essere proprio le Associazioni di Imprenditori, le Associazioni Professionali e di Categoria.

In questo caso puoi proporre i tuoi servizi, offrendo uno sconto per gli associati, ma anche offrirti di tenere dei seminari o delle presentazioni sull’Assistenza Virtuale, per illustrarne i vantaggi.

Secondo me il modo migliore per trovare clienti è quello di individuare il profilo di cliente che potrebbe avere bisogno dei tuoi servizi, dopo aver effettuato un’opportuna analisi di quali sono i servizi che vuoi offrire e a chi esattamente potrebbero rivolgersi.

E’ quindi molto importante abbandonare la mentalità da impiegato ma anche da freelance. Un freelance ad esempio potrebbe chiedersi “Su quale piattaforma trovare clienti?”

Nel caso dell’assistenza virtuale, sono ancora poche le piattaforme in italiano in cui si offre questo servizio, quindi secondo me non è un canale da prendere in considerazione.

Ad esempio, guarda i risultati di una ricerca in Freelancer.com, ottenuti inserendo “Assistente Virtuale”:

Assistente_virtuale_ricerca.

Successivamente ho fatto una ricerca inserendo il parametro del Paese, Italia, cercando Virtual Assistant. Ho ottenuto alcuni risultati, ma devo dire che alcune tariffe mi hanno lasciato un po’ perplessa

assistente_virtuale_ricerca_2

Infatti, una cosa da considerare, è che normalmente in queste piattaforme i clienti cercano un prezzo concorrenziale: 10 dollari sono circa 7 euro!

Non credo quindi che ne valga la pena.

Tu cosa ne pensi? Sei disposto a crearti una professione online mobile e indipendente, sapendo che dovrai comunque cercare “il cliente ideale” disposto a retribuire la tua professionalità?



Potrebbero Interessarti Anche:


Come-Diventare-Assistente-Virtuale(1)



  • Afrogola on my mind, credo che se tu fossi un più cortese e sopratutto più educato nel proporti, forse potresti sperare anche di ricevere risposta alle tue domande. Non credo che questo sia il modo giusto di porsi.

    Inoltre se ti sforzi un pochino e leggi attentamente, nel finale dell’articolo c’è anche scritto – Assistente Virtuale Online: Chi E’ e Che Lavoro Svolge