La Crescita Professionale Inizia con un Percorso di Crescita Personale

Quando decidi di crearti un nuovo lavoro e intraprendere un percorso di crescita professionale, il primo aspetto su cui dovresti lavorare è proprio sulla tua crescita personale. Ecco alcuni consigli pratici!

Eleonora Truzzi

Eleonora Truzzi: Il mio obiettivo è sempre stato “fare della mia vita qualcosa di meraviglioso”. Dopo la laurea ho abbandonato la prospettiva di un percorso tradizionale per ideare un’attività che mi desse la possibilità di viaggiare per il mondo, la cosa che amo di più. Oggi creo itinerari su misura per chi come me pensa che un viaggio possa cambiare la vita.

Pubblicato il: 12 giugno 2018 | Categoria:

Hai mai notato quanto la società cerchi di riempirci la mente di rumori?

Passiamo tutta la vita in balia di questo caos, bruciando una tappa dietro l’altra, ma senza chiederci cosa stiamo facendo.

Se è quello che desideriamo.

Nessuno ti esorta a stare solo, ad ascoltare la tua mente e il tuo corpo.

Finché arrivi ad un punto in cui ti senti squilibrato, senza stimoli, senza creatività.

Quando decidi di intraprendere un lavoro personale in proprio, il primo aspetto su cui devi lavorare è proprio il tuo percorso di crescita personale.

Il modo in cui affronti le giornate, gli ostacoli, i successi.

Devi sviluppare una routine che stimoli la tua creatività, non che cerchi di silenziarla.


Hai Mai Notato la Disattenzione della Società sul Percorso di Crescita Personale?

Non cogli l’ironia?

La nostra mente e il nostro corpo devono essere continuamente vigili e presenti per studiare, lavorare e svolgere tutte le altre attività quotidiane.

Ma nessuno ci ha mai detto come nutrirli con positività.

Se andiamo avanti per inerzia arriverà un punto in cui cadremo nei vizi, in diete sregolate, in orari pazzi.

La qualità della nostra vita dipende da come mangiamo, da come ci muoviamo e da come ci comportiamo verso noi stessi.

Quando ho cominciato a lavorare da sola ai miei progetti da remoto ho sentito subito questa esigenza.

Parlando con le persone, facendo studi e provando attività differenti, ho capito che la cura per noi stessi è alla base della nostra vita, del nostro lavoro, della nostra famiglia.

Viviamo in un mondo dove si va a lavorare frustrati, si vive male la vita a casa e quella in società.

Ma perché nessuno ci dice come fare per stare meglio?

Come dice il Dalai Lama in “Il Libro della Gioia: “Fin dal momento della nascita, ogni essere umano vuole trovare la felicità ed evitare la sofferenza. […] La vera fonte di felicità sta dentro di noi”.

Allora perché tutti ci vogliono insegnare materie, lavori, sport e nessuno ci dice come vivere al meglio per poter eccellere in tutti questi campi della nostra vita?


Quello su Te Stesso è il Lavoro Più Importante che Tu Possa Fare

Nessuna scuola te lo insegnerà e quando ti ritroverai da solo di fronte ad un computer a dover fare qualsiasi lavoro tu debba fare, ti renderai conto ti quanto sia importante avere una mente libera e qualche rituale da fare per stimolare la tua creatività.

Ho deciso di fare questo discorso a chi lavora da remoto a progetti personali perché è molto difficile trovare costantemente la motivazione se si è da soli.

Quando si guarda lo schermo senza riuscire a scrivere un testo e nemmeno un’email, ragazzi quello è davvero un brutto momento!

È successo anche a te?

Sicuramente hai provato almeno una volta questa sensazione.

La nostra mente è lo strumento più potente che abbiamo.

I nostri pensieri, positivi o negativi, hanno la forza di influenzare la nostra giornata e l’umore di chi ci sta intorno.

Tanti non provano a raggiungere i propri sogni, e nemmeno a fare il primo passo, perché non lavorano sui propri pensieri positivi.

Hai notato quanto la nostra società parli per negazioni?

Non si deve fare quello, non si deve mangiare quell’altro, non sta bene comportarsi così, e via dicendo.

Un esercizio molto bello, che mi diverto a fare ogni tanto, è quello di prendere i pensieri negativi e provare a parlare solo con affermazioni.

Anche solo facendo un esercizio così banale senti come le parole positive ci fanno sentire meglio.

La positività che crei è essenziale per il tuo lavoro ma anche per tutti gli ambiti della tua vita.


Sfruttare la Mattina per Attivare Corpo e Mente

Così, quando ti trovi a dover accendere il tuo computer per lavorare, ti serve una routine mattutina che ti consenta di iniziare la giornata al massimo delle tue possibilità.

Il momento ideale per portare avanti il percorso di crescita personale è la mattina presto, quando la maggior parte del mondo è ancora a dormire o, in ogni caso, non è ancora orario di lavoro in cui possono arrivare email, telefonate e altre distrazioni.

Se si aspetta, sarà quasi impossibile riuscire a trovare un altro momento tranquillo durante la giornata.

Inizia dal movimento

L’ideale sarebbe iniziare con un po’ di movimento, anche 5-10 minuti.

Io posso dare qualche consiglio alle donne, visto che è il mio caso.

Ho provato per una settimana, ogni mattina, cinque minuti di saluto al sole.

Si tratta di un esercizio di yoga molto semplice e rilassante che può essere fatto anche da chi non ha mai praticato.

Si tratta di una serie di asana, ossia posizioni dello yoga, da ripetere in fila per quante volte desideri.

Bastano davvero cinque minuti per muovere il corpo e dire alla mente che è ora di svegliarsi del tutto.

Se non facciamo un po’ di movimento subito, ma ci sediamo direttamente alla scrivania, la nostra mente potrebbe rimanere in dormiveglia per diverse ore e non essere produttiva al massimo.

L’ideale sarebbe fare una passeggiata, ma non tutti abbiamo le condizioni climatiche e geografiche adatte a questa attività.

Accendere subito la propria creatività

Questo è un consiglio livello pro!

Nell’attività che svolgo, oltre a lavorare con le destinazioni in sé, devo anche riuscire a farle desiderare attraverso le parole con cui le descrivo.

Ad essere sincera è la parte che più amo del mio lavoro, quella di trovare il modo migliore per esprimere le emozioni che ho provato, il cambiamento che un Paese ha prodotto nella mia persona.

Per fare questo però, ogni mattina devo essere super carica ed ispirata per scrivere qualcosa che possa ispirare le altre persone.

Non prendiamoci in giro, sono più le volte in cui la mente rifiuta di collaborare!

Vivo quotidianamente dei mini blocchi dello scrittore, che devo costantemente combattere per poter arrivare al risultato finale che mi sono prefissata.

Questo blocco, tuttavia, non si presenta solo per il lavoro dello scrittore.

Chiunque può provare una resistenza interna, che non riesce a spiegarsi, ma che non gli fa iniziare liberamente la giornata lavorativa.

Per salvarmi da questo problema, mi è venuto incontro un meraviglioso libro che ha un peso decisivo nel mio percorso di crescita personale.

Si intitola “La via dell’artista. Come ascoltare e far crescere l’artista che è in noi” (“The Artist’s Way” è la versione inglese), scritto da Julia Cameron.

È un libro che dovrebbe leggere chiunque svolge un lavoro creativo, e non.

Si tratta di un programma di 12 settimane dove, per ogni settimana, viene dato un tema su cui riflettere e degli esercizi da fare.

Non mi dilungo troppo nella spiegazione, ma sappi che gli aspetti basilari di questo libro sono due.

Il più importante sono le cosiddette morning pages, ossia 3 pagine da scrivere ogni mattina in cui devi mettere nero su bianco tutti i tuoi pensieri.

Per farle puoi seguire le indicazioni degli esercizi oppure puoi semplicemente scrivere quello che ti passa per la testa.

Questa pratica ha due potentissimi effetti benefici.

Curioso?

Il primo è svuotarti la mente da tutta la negatività che puoi avere, prima di iniziare a lavorare ai tuoi progetti.

Scrivendo i tuoi problemi, dubbi, pensieri, puoi analizzarli meglio e superarli in modo più razionale.

Lasciando indietro la negatività, la tua mente rimane aperta alla creatività.

Il secondo lato positivo è il fatto che, con questo impegno quotidiano, ti sproni a cominciare.

Inizi a scrivere e il tuo flusso di pensieri parte, anche se non hai voglia, anche se preferiresti stare sul divano o guardare la tv.

Una volta iniziato, nessuno ti fermerà più per tutta la giornata.

Il secondo esercizio che consigliano di seguire come un mantra è quello di prenderti dei momenti per te stesso.

Come mai?

Per fare qualcosa che ti piace, regalarti qualcosa di frivolo o semplicemente dedicarti del tempo lontano da tutte le altre occupazioni, per fare un gesto gentile verso te stesso ogni singolo giorno.

Il percorso di crescita personale consigliato da questo libro serve per far emergere la creatività a chi deve ancora trovare la propria strada.

Tuttavia penso che sia un ottimo esercizio per tutti, da inserire nel proprio percorso di crescita personale, per iniziare la giornata più motivati e liberi dalla negatività.

Quella la lasciamo sulla carta!

Hai mai provato la meditazione?

Dopo aver fatto movimento e aver svuotato la mente, manca una cosa sola.

Riempirla con tanta positività.

Per fare questo è indispensabile cominciare a fare meditazione lungo il tuo percorso di crescita personale.

È un argomento molto controverso in questo momento storico.

Non nego che anch’io ero restia, pensavo di non essere capace, che non mi sarebbe servito.

Invece ho deciso di lanciarmi una sfida!

Volevo stare meglio ed avere un mindset più tranquillo e positivo per affrontare le mie giornate e tutti gli eventi della mia vita.

Così ho provato diverse tipologie di meditazione.

Mi sono innamorata delle meditazioni guidate.

Cosa sono?

Delle registrazioni di lunghezza variabile in cui una voce ti guida affinché tu riesca a focalizzare la mente su determinati pensieri positivi, dandoti dei mantra da ripetere lungo tutta la sessione.

Se te lo stai chiedendo, ci sono delle applicazioni per smartphone che forniscono queste sessioni guidate, ma ci sono tanti video anche su YouTube, disponibili anche in italiano.

Da quando ho iniziato questa pratica ogni mattina, mi sento più tranquilla ed equilibrata.

Dopo anni di prove, questa routine è la migliore che sono riuscita a creare per iniziare la giornata con uno spirito diverso e più creativo.

Ora ti esorto a provare la mia e poi a crearne una tua personale, che ti faccia stare bene e ti faccia iniziare un meraviglioso percorso di crescita personale.



Potrebbero Interessarti Anche:


Letture Consigliate:


  • Ciao, ho letto il tuo articolo e, a parte che fai un lavoro bellissimo, visto che mescola quelle che sono due passioni che condivido, scrivere e viaggiare, concordo con i suggerimenti che hai dato, soprattutto l’utilità di mettere nero su bianco dubbi, pensieri, in modo da inquadrarli meglio e sentirli più concreti. Da poco ho seguito un corso in una scuola di Coaching della mia città, e, mentre leggevo, pensavo a come la relazione di aiuto potrebbe avere, come obiettivo, un viaggio creato ad hoc con il cliente per andare incontro ai suoi desideri. Grazie di nuovo, buon lavoro.