Come Guadagnare con i Video su YouTube

In questo post voglio parlarti delle possibilità offerte da YouTube per monetizzare i tuoi video.

Ernesto Cinquenove

Ernesto Cinquenove: Youtuber, collezionista di esperienze ed un appassionato di linguaggi e comunicazione. Adoro Internet e la gente che lo popola. Ho una mia Startup: MeetingLife, un progetto che coinvolge tutte le mie passioni. Ti racconto del pianeta USA, in diretta da San Francisco, domani non lo so.

Pubblicato il: 30 Ottobre 2013 | Categoria:

Agli albori di YouTube, quella che sarebbe in seguito diventata la più grande piattaforma di condivisione di file video, ebbe numerosi problemi con la legge. La libertà e la facilità di accesso ai contenuti offerti da questa nuova tecnologia avrebbero rivoluzionato il mondo, ma inizialmente si rivelarono come due elementi difficili da controllare.

Chiunque avrebbe potuto caricare e distribuire contenuti protetti da copyright con estrema disinvoltura.

A questo proposito, i legali di YouTube, alle prese con i termini di utilizzo del servizio, si limitarono a scaricare la responsabilità sulle spalle degli utenti. Il vero problema per la startup di San Bruno però, si verificava quando si tentava di monetizzare quei contenuti.

Le major proprietarie dei diritti potevano facilmente chiudere un occhio sul fatto che video di note celebrità finissero illegalmente su internet, ma non potevano tollerare il fatto che YouTube guadagnasse su quel materiale.

A seguito di diverse cause legali che YouTube riuscì a sostenere dopo esser stato acquistato da Google nel 2006, le possibilità di monetizzazione dell’azienda vennero drasticamente limitate.

Avrebbero potuto inserire banner pubblicitari soltanto su contenuti originali di cui possedevano i diritti.

Nacque così il bisogno di garantirsi un flusso di materiale originale da cui poter trarre profitto.

Si decise allora di premiare i produttori di tali contenuti, condividendo con loro le revenue generate, in cambio della concessione in licenza a favore dell’azienda americana.

Dai dati riportati nel libro di Alan Lastufka (forse il primo a parlare delle possibilità offerte da Youtube), sembra che YouTube cedesse il 60% dei proventi ricavati da determinati contenuti con i relativi produttori, i quali avrebbero dovuto possedere alcune caratteristiche e assicurare la produzione di materiale originale firmando un vero e proprio contratto di partnership.

A distanza di anni sono cambiate molte cose, ma la possibilità di diventare uno YouTube partner è rimasta invariata. Addirittura sembrerebbe che, negli ultimi anni, i criteri di selezione di tali canali siano stati resi alla portata di molti.

Cosa È Un Partner di YouTube?

Un partner è l’utente che, firmando un contratto con l’azienda americana, garantisce la produzione di contenuti originali in cambio di una percentuale degli introiti pubblicitari ricavati da banner e altre forme di online advertising che YouTube piazza sui video da lui prodotti.

Fino all’avvento di Google+, un partner di YouTube aveva a disposizione opzioni aggiuntive per il “branding” del proprio canale. Adesso, le stesse opzioni sono disponibili per qualsiasi utente.

Quanto si Guadagna?

La domanda che un partner di YouTube riceve più spesso è “quanto si guadagna?”.

Rispondere non è mai stato facile, in quanto il sistema che regola la pubblicità su YouTube è lo stesso offerto da Google (AdSense) ai creatori di contenuti scritti. Non è quindi possibile conoscere il prezzo al quale la pubblicità viene venduta all’inserzionista e che tipo di opzioni siano state scelte. È ovvio che gli introiti sono direttamente proporzionali alla popolarità dei contenuti prodotti.

L’utente partner avrà a disposizione un pannello tramite il quale gestire e controllare i propri ricavi. Ogni volta che viene superata la soglia dei 100 dollari di incassi, il sistema di YouTube provvederà a versarli sul conto bancario indicato dall’utente al momento della stipula del contratto.

Quali Sono i Requisiti Richiesti per Diventare Un Partner di YouTube?

Affinché un canale possa essere accolto nel programma di partnership deve dimostrare di poter rivolgersi a una base di utenti solida (numero di iscritti al canale) che dimostra interesse per quei contenuti.

Deve pubblicare contenuti nuovi con costanza e assicurarsi di non infrangere le regole del copyright. Il materiale pubblicato deve essere totalmente originale. Musiche e foto comprese.

Come Richiedere L’Affiliazione?

Sulla homepage di YouTube, in fondo, c’è la voce “Creativi & Partner”. Cliccando su quel pulsante sarà possibile inoltrare la tua richiesta che, a seguito di una revisione dei requisiti effettuata dal personale del paese di riferimento, ti verrà approvata oppure negata.




Alcune Letture che Potrebbero Interessarti