Il Manifesto dei Nomadi Digitali

Quando abbiamo deciso di lanciare il progetto Nomadi Digitali, abbiamo pensato a un “Manifesto”, per condividere con te e con tutte le persone che vogliono girare il mondo inseguendo le proprie passioni e lavorando grazie a Internet, i principi in cui crediamo e sui quali vogliamo costruire e sviluppare il nostro progetto.

Ci piace pensare che tutte le persone che desiderano rendersi indipendenti per lavorare ovunque nel mondo, possano sentirsi unite e accumunate da uno stesso modo di vivere, di agire e di comportarsi, facendosi portavoce con gli altri della nuova filosofia di vita e di lavoro che i nuovi nomadi hanno fatto nascere.

Se ti piace questa filosofia, aiutaci a diffonderla: condividi il nostro Manifesto con i tuoi amici e sostieni il progetto Nomadi Digitali.

  • Pingback: Il principio di Einstein: come ottenere di più faticando di meno | Mindcheats()

  • Roberto Iacono

    Presente! 🙂

    È arrivato il momento di cambiare… la vera ricchezza è avere più tempo per seguire le proprie aspirazioni…

    • Grazie mille Roberto per il tuo contributo!

  • Pingback: Nomadi Digitali: la ricerca del nuovo lavoro si fa globale()

  • Eder Cappelli

    un segnale del cambiamento in atto, qualcuno ha saputo concretizzarlo per consentire a tanti di raggiungere la consapevolezza, non tutto è qui dove siamo, i migliori auspici, Eder

  • Frank Spada

    Buon tutto Jonathan Pochini 🙂
    Frank Spada

  • Daniele Mariotto

    I like it

    • Elia Lombardi

      Grazie mille Daniele!

  • NiccoForzo

    Ragazzi oggi è il giorno del mio compleanno e per la prima volta ho aperto il vostro sito e letto il manifesto.. e’ quello in cui credo anche io e farò di tutto per realizzarlo.. siete grandi!!!

    • Elia Lombardi

      Grazie Nicco! Tanti Auguri 🙂

  • Rossella

    Questo è ciò che stavo cercando…!

    • Elia Lombardi

      Ottimo Rossella! Siamo felici che questo manifesto ti sia utile 🙂

  • Pingback: Blog Up » Nomadismo digitale: vivere e lavorare con la Rete, alla scoperta dell’ovunque()

  • Alessandro Tenuzzo

    Sono veramente felice di avervi incontrato.. forse siete ciò che ho sempre cercato ma mai trovato. Credo che la vostra filosofia sia importante e da condividere.. spero di poter collaborare, insieme a voi ,a qualche progetto e, perché no, di riuscire a farlo.. viaggiando.

    • Grazie Alessandro per ora non posso che farti un grande in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti e….rimani in ascolto! A presto

  • pise pinna

    Che bravi! Mi fate andare avanti…

    • Elia Lombardi

      Grazie! 🙂

  • mario rossi

    Mi piace e sono un vostro fan forse ancora prima che avessi letto il vostro manifesto

  • marino ridolfi

    È uno dei miei siti preferiti:un angolo di vita che alimenta il sogno.Grazie e avanfi cosî

    • Elia Lombardi

      Grazie Marino!

  • Fabio Giuliano Stella

    Eccoci,un bel segnale positivo,grazie

  • Silvia

    Avvincente sfida indispensabile . . Grazie! Condivido 😉

    • Grazie a te Silvia, a presto!

  • Salvatore

    Grazie Ragazzi !!!

  • Serafino Vallorani

    presente!!!

  • mario

    siete arrivati al momento giusto …sto per partire (1 mese al max) uno dei tanti italiani che ha voglia di seguire le proprie passioni inizierò dalle canarie poi vedremo…. grazie per le interessanti dritte

  • cinzia

    Fantastici, voglio unirmi a Voi!

  • Giuseppe Cocco

    Lo condivido e lo testimonio da oltre trent’anni, con la mia attività e con uno stile di vita Zen, meditativo, contemplativo, ascetico, cammino vivo viaggio lavoro con lentezza, praticando le pause e l’ozio meditativo e creativo; uso solo mezzi ecosostenibili (piedi, treni, bicilcette, ecc.),rispettosi dei ritmi circadiani.
    Osservo vedo con sguardo lento, narrando con la Fotografia lenta e sinestetica, colori, forme, atmosfere, suoni, luci e ombre, vita e anima, materialità e immaterialità di luoghi e territori.
    Fotografo con i 5 sensi + mente e cuore, macchina fotografica al collo e computer online.

    • Grazie Giuseppe per il tuo utile contributo e per la tua ammirevole scelta di vita!

  • NICOLA

    SI MI PIACE IL CARTELLO SOPRA E TUTTO SOMMATO A MODO MIO S ONO ANCHI’I O UN NOMADE DIGITALE

  • Katia

    Idea geniale! Grazie di averla condivisa. Con il profondo auspicio che questa filosofia prenda sempre più piede anche in Italia.

  • Ciao a tutti, vi ho “scoperti” oggi grazie ad Andrea Di Rocco e ne sono molto felice. Siamo una coppia con un bimbo di 2 anni e da 3 siamo semi-nomadi (passiamo l’inverno al mare e l’estate in montagna), lavoriamo entrambi online e condividiamo pienamente il manifesto. Vi seguiremo!

    • Ciao Lara piacere di conoscerti e grazie mille per esserti presentata a questa community! .
      .

      • Ciao Alberto, piacere mio. Ho inizato a leggere un po’ il sito e le varie esperienze e mi chiedevo: c’è qualche nomade digitale o aspirante tale con figli? Mi piacerebbe sentire delle esperienze di famiglie 🙂 Noi ad esempio passando dall’ufficio al lavoro autonomo online abbiamo fatto grandi cambiamenti nello stile di vita e nella gestione del tempo, ma sul discorso mobilità più che spostarci 2 volte l’anno al momento non facciamo anche se la cosa ci piacerebbe. Grazie

        • Ciao Lara, grazie per il tuo feedback.
          Nella sezione storie di successo trovi già qualcuno che vive uno stile di vita nomade con famiglia al seguito, mi riferisco a Elisa Rosa (http://www.nomadidigitali.it/storie/elisa-rosa/) e Claudia Landini (http://www.nomadidigitali.it/storie/claudia-landini/).

          Chiaramente essere nomade digitale non significa necessariamente spostarsi di continuo da una parte all’altra del mondo, ma più semplicemente, avendo la libertà di poter lavorare ovunque. puoi scegliere liberamente dove vivere e quanto tempo fermarti a seconda delle tue esigenze personali.

          Se invece ti interessa entrare in contatto con famiglie che stanno già vivendo il nomadismo a 360° ti consiglio di dare un’occhiata a questi siti: http://thenomadicfamily.com/ , http://www.bohemiantravelers.com/, http://almostfearless.com/
          Spero di esserti stato minimamente di aiuto e ti auguro una buona serata.

          • Grazie Alberto, noi non abbiamo l’obiettivo di muoverci di continuo, ma stiamo guardandoci attorno per scegliere un posto dove ci piaccia vivere, avendo la libertà di non dover starvi 12 mesi su 12. Avevo letto solo le storie di persone sempre in viaggio, ma le esperienze di Elisa e Claudia sono, a mio avviso, molto più “praticabili” per una famiglia. Interessanti i consigli di Elisa sulla gestione di figli e scuola. Grazie anche per gli altri link, sono esperienze affascinanti!

          • Grazie a te e a presto! Ti auguro un buon week end !

          • Lara, voglio suggerirti di dare un’occhiata anche a http://www.nomadfamilies.com/ è una community online nata per mettere in contatto famiglie che viaggiano a lungo termine tra di loro, per crearsi nuove amicizie e scambiare conoscenze, consigli e idee.

          • Grazie mille per tutte le risorse che mi hai indicato 🙂

  • Ale5

    Cambiare … non è facile; ma il mondo cambia e dobbiamo sentire il cambiamento come un’evoluzione naturale, senza troppi traumi …

  • Ottimo. Condivido pienamente il vostro manifesto. Non sono solito illudermi e so, per questo, che mai potrò vivere nel modo così splendidamente designato nel manifesto. Ma penso che sia, comunque, una bella realtà, la vostra. Se riuscite nei principi esposti, siete veramente mitici. L’indipendenza è fondamentale. E’ il principio primo della vera libertà fisica e mentale.

    Appoggio. 😉

    • Grazie Nicola, piacere di conoscerti e benvenuto nella nostra community!….Io ce la metterò tutta a convincerti almeno a provarci! 🙂

  • Antonio

    Ciao a Tutti,
    ho appreso da una collega dell’esistenza di questo gruppo che condivide la mia stessa voglia: fare. Spero di aver modo di dare il mio contributo al gruppo.
    Sinceramente
    Antonio

    • Grazie Antonio, sei il benvenuto! A presto

  • Sembra un sogno *.* perchè non vi ho trovati prima?! Adesso mi sento meno sola 😉

  • Sembra un sogno *.* perchè non vi ho trovati prima?! Adesso mi sento meno sola! 😉

  • perché-no

    prove tecniche di trasmissione
    perdonatemi ma la tecnologia “brutta bestia”
    un aiutino ad un “P.IVA dipendente? “

    • Che aiutino ti serve? Credo che se inizia a dare un’occhiata all’interno del sito, di cose interessanti e di spunti utili ne troverai tanti!

  • zioale

    Tra qualche mese mi laureo e sto cercando di mettere da parte un piccolo gruzzoletto per iniziare questo sogno. Dopo aver fatto un anno in Erasmus non ce la faccio a stare in Italia. L’Italia è bellissima ma ci sono stato per un bel po’ di anni, ora voglio vivere in tutto il mondo

  • Giuseppe Rendina

    Idea molto interessante. Complimeti…. l’appoggio in pieno …

    • Grazie Giuseppe, benvenuto tra noi!

  • Marco Girardi

    Anch’io presente! Sembra una nuova forma di appello digitale! ihihihih
    Complimenti per il manifesto!

    • Grazie Marco, benvenuto tra noi! A presto

  • Francesco Castaldo

    Ho appena scaricato l’ebook e mi accingo a leggerlo…anch’io sono sulla strada per diventare un nomade digitale…Internet è la più grande e più bella rivoluzione dell’epoca moderna…

    • Grazie Francesco e benvenuto tra noi! A presto e in bocca al lupo per il tuo progetto!

  • Edoardo Della Notte

    Quando ho letto di questa realtà…mi sono commosso. E’ esattamente quello che voglio. Mi auspico di diventare un Nomade Digitale al più presto 🙂 Continuate così!

    • Grazie Edoardo, sei il benvenuto tra noi!

  • Pablo

    Eccomi! In parte già lo faccio. Nei prossimi mesi mi sposterò in Polonia, e avendo avvisato i miei clienti, nessuno è rimasto deluso e/o spaventato! Daje! 🙂

    • Ciao Pablo, benvenuto tra noi!

  • robertodajava

    e’ stata la mia filosofia di vita da sempre,..ed adesso che sono ad i titoli di coda,..posso confermare che e’ stata una scelta estremamente gratificante,..anche se in alcune circostanze,..dura da sostenere.

    • Grazie Roberto per il tuo contributo e la tua testimonianza!

  • Daniea

    Ciao.Sono DANIELA.Ho letto il vostro manifesto con molto interesse posso dire solamente Complimenti!!!!Il mio sognio e diventare come voi un giorno.Una nomade virtuale.Purtroppo io non ho nessuna base per cominciare.Complimenti ancora……

    • Ciao Daniela, grazie mille per i compimenti che fanno sempre piacere…Benvenuti tra noi!

      Per iniziare non devi far altro che iscriverti alla newsletter e iniziare a leggere tutti i contenuti e i consigli che trovi sul nostro sito.

  • Gianluca Scarpata

    Salve, ho 20 anni e €2000 in tasca. Mi piacerebbe cominciare a viaggiare, scoprire un nuovo mondo. Suggerimenti?

    • Ciao Gianluca, piacere di conoscerti e benvenuto tra noi! Che tipo di suggerimenti ti servono?

  • Antonio Moffa

    La vostra filosofia è…l’essenziale. Grazie x l’osptalità

    • Grazie a te e benvenuto tra noi Antonio!

  • Serafino Vallorani

    Condivido a pieno il manifesto dei Nomadi Digitali, il mondo è favoloso e poter essere liberi di muoversi in ogni dove è l’estensione della massima Libertà.

    • Grazie Serafino e benvenuto tra noi!

      • Grazie Alberto, scusa se ti ho trascurato, ho avuto giornate intense per l’uscita di un nostro nuovo progetto, sentiamoci appena puoi anche su skype:finokonora

  • Gax

    Ciao Ragazzi. Grandissimo progetto. Felicissimo di avervi conosciuto

    • Grazie Gax, benvenuto tra noi !

  • Michela

    Vorrei anche io essere cosi libera ma mi sento ormai arrivata a 40 anni…..come posso fare ad essere come voi?

    • Ciao Michela, benvenuta tra noi,
      l’eta non conta nulla, invecchia solo chi smette di imparare sia a vent’anni che ad ottanta!
      Inizia pian piano a legge i contenuti che trovi nel sito, continua a seguirci e vedrai che anche tu troverai la tua strada….ma sei tu che devi volerlo davvero.

  • Ciao a tutti! sono una interior designer e sto facendo la mia tesi di laurea proprio sul vostro modo di vivere. 🙂
    Volevo farvi una domanda: Che cosa è per voi CASA? Che cosa significa tornare a CASA, passare da CASA, andare a CASA? è forse il posto in cui siete nati e dove avete trascorso la vostra infanzia? Dove conservate i vostri beni? è la casa dei vostri genitori o semplicemente il luogo dove trascorrete più tempo? Grazie del vostro tempo!

    • Ciao Erica, piacere di conoscerti, mi farebbe piacere leggere la tua tesi una volta finita…

      Sicuramente la casa non rappresenta per noi un punto di arrivo, ma piuttosto il punto di partenza, il posto da cui partire per cambiare, o in cui tornare e sentirsi cambiati.

      Troppo spesso noi tendiamo a confondere il bisogno di avere una casa ( intesa come un luogo in cui abitare) con il bisogno di possesso, di proprietà. Nella casa di proprietà identifichiamo il nostro benessere e la nostra sicurezza. Lavoriamo, ci stressiamo, ci indebitiamo convinti che possedere una casa ci garantisca per tutta la vita un rifugio sicuro dove, qualsiasi cosa accada, noi possiamo chiudere la porta e lasciare tutto fuori: lavoro, preoccupazioni, problemi. Invece è proprio in casa che spesso nascono le grandi paure, le tensioni, le insoddisfazioni personali e i problemi esistenziali, spesso, e non a caso, uscire di casa è sinonimo di libertà!

      Per rispondere alla tua domanda cito una canzone di Jovanotti che dice: “La casa è dove posso stare in pace con me!”

      • Ti ringrazio della tua risposta e molto volentieri ti farò leggere la mia tesi una volta conclusa! Mi piacerebbe, quando parlo di alcuni argomenti, come in questo caso il valore di casa, inserire proprio il vostro punto di vista. Saresti disponibile a rispondere ad altre domande? Sarebbe anche interessante sentire le opinioni di gente diversa, magari stranieri che provengono da culture completamente differenti dalla nostra ma che conducono il tuo stesso lifestyle. Se hai qualche contatto di persone disponibili come te e che fanno al caso mio fammi sapere! Ti ringrazio ancora per aver condiviso il tuo pensiero.
        A presto!

        • Ciao Erica, grazie a te. Io posso senz’altro rispondere ad altre domande seguendo però il mio punto di vista. Chiaramente ogni nomade digitale ha un suo modo di intendere il concetto di casa. Riguardo nomadi digitali di altre culture, qui puoi trovare una serie di blogger che vivono questo stile di vita e che potresti contattare direttamente: https://www.odesk.com/blog/2014/03/top-10-digital-nomad-blogs/ . Buon lavoro e buona giornata.

  • March Ingegno

    Salve a tutti! Son Marco di 24 anni e son un illustratore, concept artist. Sarebbe un sogno seguire questo manifesto!! ma se lavoro viaggiando, quali sarebbero i passi da seguire per esser in regola o a che stato pagherò le tasse? probabilmente sembrerà una domanda stupida. ma cè molta confusione sull’argomento.

  • Umberto Mancini

    Vi ho scoperto solo ora..ma faccio il nomade oramai da un po di tempo …condivido appieno !!!

    • Grazie Umberto e benvenuto nella nostra community!

  • Gianni

    raramente ho letto così tanti concetti insieme in cui mi riconosco TOTALMENTE … Complimenti, saluti dalle Isole Canarie

    • Grazie Gianni, benvenuto nella nostra community!

  • Marilisa

    Ho sempre desiderato farne della mia passione, cioè dei viaggi, un lavoro, pertanto mi metto a vostra disposizione!!!
    Evviva… si parte!!!!!!!!Grazie di esistere!!!!!!!

    • Ciao Marilisa, piacere di conoscerti e benvenuta nella nostra community…!

      Il mio consiglio è esplorare con attenzione tutti i vari contenuti che torvi sul nostro sito e vedrai che anche tu troverai qualche spunto interessante per iniziare a costruirti il tuo nuovo futuro da nomade digitale. A presto

  • Roberta

    Bentrovati! Cercavo qualcuno come voi…..
    Il vostro manifesto mi piace…..vorrei frequentare il gruppo per capire che svolta dare alla mia professione.

    • Ciao Roberta, piacere di conoscerti sei la benvenuta!

  • Lucia Fenton

    Indipendenza sempre. Fare rete, remare insieme invece che contro. Presentare ai nostri figli un nuovo mondo, ove sentirsi liberi di ESSERE.Grazie

    • Grazie a te Lucia e benvenuta nella nostra community!

  • Isabella Allegrini

    Mi aggiungo alla comunità! 🙂
    Un mese fa ho incominciato a vedermi passiva verso la mia vita come la maggior parte delle persone che mi circonda.

    Insoddisfatta di quello che il sistema ci porta a pensare, mi sono posta una domanda che ha incominciato a cambiare ogni mio punto di vista: “dovessi morire adesso sarei felice?”

    La risposta è no. Soli 23 anni e tanta voglia di fare facendo vivere le mie passioni.

    Sto passando le mie settimane ad arricchirmi, a raccogliere ogni informazione utile e solo ora posso dire di incominciare a tracciare una linea guida.

    Tanti obiettivi e buoni propositi per una vita davanti abbracciando le fondamenta di una vita downshifting per ritrovare il sorriso che il lavoro seppur part time mi ha tolto.

    Un piano con buone fondamenta credo che sia la via per ognuno di noi per migliorarsi. Perché la felicità non è spendere le proprie giornate intere in quattro mura facendo vendite per alzare lo scontrino medio e tornare a casa nervosi.

    E’ dedicarsi ai propri spazi, agli amori e alle passioni. Non che non richiedano sforzi ma con l’armonia interna lo si fa in modo migliore.
    La combinazione perfetta tra bisogni primari e passioni è ciò di cui l’uomo ha bisogno.
    Vi ho scoperto solo ieri sera e passerò probabilmente le prossime giornate a spulciare ogni angolo del sito nella mia irrefrenabile ricerca di consigli e informazioni. Allontanandomi da un sistema che fa disinformazione.

    Nei prossimi mesi probabilmente farò un cambiamento, magari mantenendo momentaneamente il piede in due scarpe per tastare il terreno ma la determinazione credo che ti possa far fare cose che neanche ti aspetti.

    Vi ringrazio in anticipo per tutte le linee guida che trarrò dalla vostra pagina, facendo mio il vostro motto e perché no iniziando a far parte della vostra comunità.

    Buona fortuna a tutti i nomadi!

    PS. Sto creando in concomitanza una pagina e prossimamente Blog su cui condividere il mio cambiamento per insegnare a tutti a diventare più consapevoli in ogni aspetto della vita. Rispettando il proprio corpo in primis. Per chi volesse seguirmi cercate @Trip and Green su Facebook 😉

    • Ciao Isabella, sei la super-benvenuta nella nostra community!
      Grazie mille per il tuo contributo e spero tanto che il nostro progetto possa aiutarti in qualche modo a realizzare tutti i tuoi sogni e tutti i tuoi obiettivi!

      A presto e buona serata

  • Zakaria Moukhlis

    Assolutamente vero!! Condivido pienamente!
    Unica cosa che cambierei nel manifesto è il punto 9 dove dice ” Fare ciò che veramente ci appassiona e di poter SOPRAVVIVERE…” sostituirei quel “Sopravvivere” con “VIVERE”!

    • Grazie Zakaria per il tuo contributo e benvenuto tra noi!

  • Pinuccia

    Meraviglioso …. condivido. E punto a mettere in pratica. Grazie Nomadi. Mi sento una di Voi.

    • Ciao Pinuccia, grazie e benvenuta tra noi!

  • Max

    60 anni. Voglia di cambiare. Bisogno di diversità. Esigenza di vita vissuta intensamente. Fame di mondo…. sono un nomade digitale nell’animo da sempre e non me ne rendevo conto ….Ora voglio diventarlo davvero. Ma non so come fare alla mia età. come capire quali sono i propri atout su cui puntare per rendere anche redditizio lo spostamento ? Grazie

  • Isabella

    evviva!!! finalmente vi ho trovato! stupendo!! grazie

    • Ciao Isabella, piacere di conoscerti! Sono super felice di darti il più cordiale benvenuto nella nostra community!

  • Petra

    sembra tutto cosi possibile, e forse lo e’ davvero, ma come vivere, pagare l’affitto, mangiare e arricchirsi dell’altrove, senza un minimo compenso?mi piacerebbe leggere le storie vere di coloro che hanno seguito i propri desideri a scapito di qualcosa di piu’ convenzionale e comodo, e cosa e’ accaduto il giorno in cui con pochi soldi si e’ partiti per le canarie o per bali o ovunque si voglia. Come avete organizzato il vs. viaggio, come avete vissuto i primi giorni del nuovo mondo, come prosegue e cosa vi inventate per riuscire a nutrirvi del buono che ognuno di noi insegue?

  • Anselmo

    Quoto!!!

  • Donatella Tomaselli

    Ottimo! Entusiasmo,voglia di cambiare in meglio,buone possibilità all’orizzonte

    • Grazie Donatella e benvenuta tra noi!

  • Bala

    Cambiamento in corso… 🙂

  • Ciao a tutti, è dal 14 settembre 2001 che viaggio per lavoro, da 2 anni ho iniziato un attività che mi permette di essere spesso in viaggio e di avere tanto tempo libero da dedicare a me stesso, alla mia formazione, alla mia famiglia e soprattutto mi da tempo per cercare di creare un network con interlocutori in svariati paesi. Complimenti per aver reso concreto un pensiero!

    • Grazie Daniele, piacere di conoscerti e benvenuto nella nostra community!

  • Dario Fatello

    Presente, condivido. Tutto.

    • Ciao Dario, piacere di conoscerti e benvenuto tra noi!

  • Grandi!

    • Grazie Sal e benvenuto tra noi!

  • Questo manifesto è bellissimo e rispecchia in tutto e per tutto il mio pensiero..Grazie infinite per tutto il materiale che condividete e per le storie che raccontate!! E’ anche grazie a voi se sono riuscito a far partire il mio sito viveresenzacatene dove parlo di quanto la società di oggi ci tenga incatenati e di metodi concreti per vivere diversamente “spezzando le catene” 🙂 Ovviamente vi ho citati nelle risorse consigliate e continuo a farlo nei nuovi articoli.. Grazie grazie e ancora grazie!!! Pietro

    • Grazie a te Pietro e in bocca al lupo per il tuo progetto! Un abbraccio

  • Sera

    Salve a tutti. E’ da un paio d’anni che sono iscritta alla newsletter del sito Nomadi Digitali ma per varie ragioni solo ora ho sentito il bisogno di manifestarmi perché sono arrivata al punto di “rottura” da una vita che, da troppo tempo, mi sta stretta.
    Mi sono riconosciuta nelle descrizioni dei nomadi che hanno scelto questa via perché non trovavano appagamento in nessun altro stile di vita / lavoro e per sete di indipendenza.
    Io ho viaggiato parecchio su cinque continenti, prima per turismo e poi -un paio di destinazioni- per lavoro. Adoro scoprire nuovi orizzonti e culture e ritengo il turismo non sia il metodo più adatto, anche perché costerebbe più di quanto io non possa permettermi. Viaggiare per lavoro mi sembra essere la scelta migliore e mi conforta il fatto di essere una traduttrice / redattrice e di avere quindi bisogno, per lavorare, sostanzialmente solo di un computer e di una connessione ad Internet.
    Ma c’è un grosso “ma”: da anni, ormai, cerco di sviluppare questa attività in contemporanea ad impieghi classici e, per quanto io mi sia impegnata (blog, presenza sui social media, presenza ai saloni professionali) non sono riuscita a far decollare questa attività. Adesso che non ho altro lavoro che questo è il momento di dedicarmi a 300% alla sua riuscita… Oltretutto questo progetto coincide con una grande svolta perché sto per partire alla volta della Nuova Zelanda sperando di avere più chances almeno li. Stavolta deve funzionare. Ma da dove incomincio?

    • Ciao Sara, piacere di conoscerti e grazie mille per esserti presentata alla nostra community.
      Purtroppo non è così facile rispondere alla tua domanda in quanto ci sono diversi aspetti da prendere in considerazione.

      Quello che io posso dirti è che, a mio modo di vedere, proporsi sul web con una posizione generalista ( es: traduttrice / redattrice) non è la scelta migliore che tu possa fare. In questo modo rischi solo di confonderti con altre migliaia di persone che offrono i tuoi stessi servizi e, come tu sai, quando l’offerta è troppa e la domanda poca, il prezzo scende. Inoltre se ci sono tante persone che offrono i tuoi stessi servizi è difficile riuscire ad acquisire visibilità e a posizionarsi efficacemente sui motori di ricerca.

      Il consiglio che vorrei darti è quello di ragionare su come poter offrire i tuoi servizi/prodotti ad un preciso gruppo di persone persone che ha un problema specifico da risolvere.

      Questo perchè chi ha un problema molto specifico da risolvere, cercherà sul web, attraverso i motori di ricerca, qualcuno o qualcosa in grado di risolvere quel problema e non genericamente una figura professionale che abbia delle competenze generiche.

      In passato siamo stati abituati a pensare che per fare la differenza, fosse necessario pensare ad un’idea di prodotto e/o servizio che puntasse a raggiungere la fetta di pubblico più ampia ed eterogenea possibile. Online invece, l’approccio per poter ottenere i risultati migliori è completamente diverso. La strategia vincente su Internet è quella di puntare a un pubblico numericamente ristretto ma con un’esigenza molto specifica e marcata.

      Ecco, secondo me per iniziare devi concentrati su un problema o un’esigenza specifica che un traduttore generico non è in grado di soddisfare.

      Spero che i miei consigli possano esserti minimamente di aiuto e ti rinnovo il mio benvenuto nella nostra community.

      • Sera

        Ciao Alberto, grazie per la tua risposta. Se io dovessi definirmi “specialista” in qualcosa, pur non avendo nessuna qualifica in quel campo, direi che, all’estero, posso far valere un’ottima conoscenza del Food & Beverage Italiano e Francese. Prima di tutto perché è un settore che da sempre mi appassiona, poi perché ho lavorato presso diversi ristoranti, anche se per periodi corti. Mi chiedo se non sia un po’ “poco” per scrivere, sui miei supporti di comunicazione (sito web, biglietti da visita, social media…) che sono una “Italian & French F&B specialist?”. In realtà vorrei orientarmi verso l’organizzazione di eventi nei settori del lusso e del F&B internazionale. Ma anche in quel campo non dispongo di nessuna qualifica. Se ho capito bene le mie chances sono più che minime?

        • Sara, rileggi attentamente la tua risposta e ti renderai conto da sola che quello che tu hai scritto è orientato esclusivamente su te stessa, ovvero su quali sono le tu qualifiche, le tue specializzazioni e quello che a te piacerebbe fare…Non ti stai concentrando su un problema specifico che un gruppo preciso di persone ha e vorrebbe risolvere trovando una soluzione sul Web.

          E’ sicuramente importante partire da quello che a te piace fare, ma quello che fa la differenza non sono i titoli di studio e le qualifiche professionali che hai, quelle erano funzionali al mondo del lavoro tradizionale, bensì il valore che tu potenzialmente potresti a dare alle persone che hanno un problema o un’esigenza specifica da risolvere.

          Tu scrivi: “vorrei orientarmi verso l’organizzazione di eventi nei settori del lusso e del F&B internazionale”…OK ma qual è il problema specifico che, coloro che vogliono organizzare un evento di lusso nel mondo del F&B internazionale, hanno e per il quale stanno cercando sul Web qualcosa o qualcuno in grado di offrire una soluzione?

  • Alberto, come commentavo anche direttamente su FB, il concetto di “tornare a casa” non fa molto rima con “nomadi”… lo so che la cosa stravolge totalmente il neologismo, e che il nome di dominio e del sito è appunto quello, ma non sarebbe il caso di scriverci su un bell’articolo di precisazione su questa ‘inesattezza’ di base? 😉

    • Ciao Bonaventura, grazie per il suggerimento di scrivere qualcosa a riguardo. In effetti forse è opportuno vista l’enorme confusione che si sta generando intorno a questo argomento. Io non credo assolutamente che ci sia nessuna inesattezza di base. Ti
      riporto anche qui la mia risposta al tuo commento su Facebook,

      Secondo me è profondamente sbagliato assimilare e confondere le nuove forme di nomadismo ( e il nomadismo digitale è una di quelle), con il nomadismo arcaico basato sulla caccia e la raccolta, ovvero su un sistema economico dipendente interamente dalla natura. Il bello dell’essere Nomade Digitale è anche quello di poter avere una casa e di poterci tornare quando ne sentiamo il bisogno. Essere nomade digitale significa avere la possibilità di scegliere, di volta in volta, dove vivere e dove lavorare, il resto sono solo interpretazioni soggettive. 🙂

  • Pingback: Il Nomadismo Digitale: Uno Stile di Vita Alternativo - Cambiare Vita()

  • Paolo Gambi

    Vi ho appena scoperti. Siete straordinari

    • Grazie di cuore Paolo e benvenuto tra noi!

  • Sunto Perfetto.

  • Pingback: Guadagnare con un blog: l'esperienza reale di 11 top blogger italiani - Italian Indie -()

  • Pingback: Schiarisciti Le Idee | Design New Business()

  • Pingback: Imprenditore Nomade: Guadagnare (Non) Lavorando in Giro per il Mondo – marco cattaneo 2lab()

  • Pingback: L’Imprenditore Nomade – marco cattaneo()

  • Sarah Bogatti

    Tutto vero. Io grazie al lavoro online ho cambiato la mia vita ed ho una vita meravigliosa. 🙂

    • Grazie Sarah per la tua testimonianza!

  • Pingback: 590. Alberto Mattei / Nomadi Digitali - Uncò Mag()

  • Simone Spagnolo

    ci sono!

    • Ciao Simone, benvenuto a bordo!

  • Raffaele Renzulli

    Sono dei vostri 🙂 Vi ho scoperto da poco, ma ho subito condiviso la vostra filosofia, per quanto il mio percorso sia iniziato in maniera del tutto diversa dai principi di questo manifesto..ma ora mi ritrovo qui, con la voglia di cambiare, stravolgere i vecchi schemi e mettermi in gioco. Spero possiate essermi di aiuto con il vostro supporto e di essere all’altezza delle aspettative. Grazie di tutto

    • Ciao Raffale, benvenuto tra noi e in bocca la lupo per il tuo nuovo progetto di vita! Noi in questo sito condividiamo consigli e risorse, ma sei tu che devi trovare la tua strada e percorrerla affinchè possa soddisfare tutte le tue aspettative!

  • Stefano Vanelli

    Mi ritrovo pienamente nei principi che avete abilmente sintetizzato. Anzi, avevo paura di sentirmi solo in questo pensiero 😉
    Vi seguirò senza dubbio con attenzione e, quando possibile, dando il mio contributo. Grazie per l’opportunità di confronto!

    • Ciao Stefano, grazie e benvenuto tra noi!

  • Pingback: L’Imprenditore Nomade – marco cattaneo()

  • la mia domanda e si può stare sei mesi consecutivi in Thailandia diventato un nomade digitale e come fare la mia passione e girare il mondo mantenendomi come nomade digitale pubblicando su un mio blog che poi costruirò ricevendo anche aiuto da voi la mia passione e la fotografia e informare la gente sui posti dove si mangia bene cioè il cibo la cucina

  • Francesco Barone

    Eccoci! Siete fantastici! Vi ho scoperto da poco, esattamente nel periodo di cambiamento della mia vita!

    • Ciao Francesco, piacere di conoscerti e benvenuto tra noi!

  • Luca Gagliano

    Wow! Bellissimo manifesto!! Condivido pienamente tutti i 10 punti! Io e mia moglie abbiamo appena iniziato il nostro percorso per diventare nomadi digitali! Abbiamo lasciato le nostre vite convenzionali per poter viaggiare, nostra vera passione! Abbiamo aperto un blog per raccontare le nostre esperienze in questo nostro cambia di vita per poter aiutare le persone che desiderano farlo ma non sanno da che parte cominciare! É un piacere enorme potervi seguire e imparare da voi!

    • Ciao Luca, benvenuto tre noi e grazie di cuore per il tuo feedback. Sono contento che ti riconosci nel nostro manifesto! Ti faccio un grande in bocca al lupo per tutti i tuoi/vostri progetti di vita e lavoro “on the road”. Spero possano esserci presto opportunità di collaborazione.