Sfondo Virtuale: Un Ottimo Aiuto per Lavorare Ovunque pur Rimanendo nello Stesso Luogo

Quando hai sistemato tutto l’hardware e gli strumenti giusti per lavorare da remoto ti puoi concentrare sui dettagli ma tra i dettagli ce ne sono alcuni che fanno la differenza. Avere uno sfondo virtuale nelle tue video call è uno di questi.

Giovanni Battista Pozza: Amo la semplicità nella vita, l'agilità al lavoro e la felicità come esperienza. Ho scoperto che posso lavorare ovunque come in ufficio e anche meglio, così insegno agli altri a lavorare e collaborare da remoto nel miglior modo. Mi piace vivere tra l'Italia e il Costa Rica in base al luogo che mi rende più felice in un particolare momento della vita.

Pubblicato il: 13 novembre 2018 | Categoria:

Lavorare ovunque è un concetto che nella maggior parte delle persone fa nascere una spontanea curiosità di come sia possibile lavorare fuori dall’ufficio. Nonostante la diffusione del lavoro da remoto ci troviamo ancora in una fase evolutiva in cui chi lavora in ufficio si meraviglia di questa modalità di lavoro.

Solitamente quando lavori da remoto in luoghi diversi dal classico ufficio le persone all’altro capo della riunione virtuale sono curiose di sapere che tempo fa, dove ti trovi e che cosa succede fuori dall’ufficio. In verità tra nomadi digitali succede anche quando ognuno lavora dal proprio angolo di mondo ed è curioso di sapere cosa succede dall’altra parte del mondo.

Ti sarà capitato di andare ad una riunione a Roma partendo da una città del nord Italia e quando chiacchieri prima della riunione finisci a parlare del tempo. Ti sei mai domandato il motivo? Le persone sono curiose di sapere cosa succede in altri luoghi.

Succede la stessa cosa nel lavoro da remoto.

Per questo motivo è sempre utile mettersi in modo tale che la webcam inquadri una finestra o un dettaglio “aperto” del luogo dove lavori per stimolare domande. A volte è un utile rompi-ghiaccio quando non conosci la persona dall’altro capo della connessione e così inizi a chiacchierare del luogo dove ti trovi.

A volte succede che non ci sono finestre da inquadrare o sfondi tropicali, ma semplicemente una parete sgarruppata dietro di noi. Che effetto ti suscita uno sfondo di questo tipo durante una video-chiamata? Quasi sicuramente non ti susciterà nessuna curiosità, anzi a volte ti mette un po’ di tristezza.

Il consiglio è quindi di dotarsi di un software che permetta di inserire uno sfondo virtuale ovvero un’immagine da sostituire alla parete dello sfondo dove lavori.

Tra questi software il mio consiglio è di utilizzare zoom.us che oltre ad essere uno dei migliori sistemi di video-conferenza, per stabilità di connessione, è anche dotato di questa fantastica funzionalità.


I Passi per Dotarsi di Un Nuovo Sfondo

Quello nell’immagine qui sotto è quello che ho usato durante uno dei lean coffee per nomadi digitali e remote worker organizzati una volta al mese.

I passi per dotarsi di un nuovo sfondo sono:

  • acquistare un’ottima webcam
  • scegliere lo sfondo giusto
  • dotarsi di un sistema di luci adatto allo scopo
  • attrezzarsi con un green screen
  • infine utilizzare un software in grado di cambiare lo sfondo

ma partiamo con ordine.

La Webcam

La scelta di una migliore webcam è un acquisto importante a prescindere dalla funzionalità di sostituzione delle sfondo perché permette di trasmettere agli altri un’immagine migliore di te, in termini di qualità di colore, contrasto e gestione ottimale della luce.

In questa guida ho spiegato molto bene come scegliere un’ottima webcam e quali sono i motivi.

Per quanto riguarda la sostituzione dello sfondo, la scelta di un’ottima webcam è essenziale perché assicura che non ci siano imperfezioni nell’immagine di sfondo creando un effetto molto reale.

Lo Sfondo

Per la scelta dell’immagine di sfondo non ci sono limiti. È importante scegliere un’immagine con la risoluzione giusta, e per questo ti rimando alle istruzioni del software, ma pensando anche all’utilizzo che ne vuoi fare.

Scegliendo un’immagine reale, come quella che ti ho mostrato sopra, dai una sensazione di realismo al tuo sfondo e crei una bella sensazione in chi ti guarda. Scegliendo un’immagine come quella qui sotto puoi sbizzarrirti a seconda dei gusti creando un certo interesse in chi ti guarda.

Ammettiamo che tu sia appassionato di montagna e utilizzi una foto di una parete da arrampicata; la tua passione diventa il rompi-ghiaccio di cui parlare. Un bel inizio per una video-conferenza!

Le Luci

La scelta delle luci è probabilmente anche più delicata di quella della webcam perché poca luce o luce sbagliata può rendere impossibile sostituire lo sfondo. Il motivo è che possono crearsi degli artefatti che fanno vedere pezzi del vero sfondo, vanificando così i tuoi sforzi.

La scelta del luogo diventa importante e generalmente deve essere un luogo ben illuminato e l’illuminazione deve essere a 360° con una prevalenza delle luci frontali. Solitamente è meglio avere due sorgenti di luce, una a destra e una a sinistra.

Nel caso in cui non disponi delle luci adatte ti consiglio di dotarti di luci da set fotografico, che sono facilmente trasportabili oppure sono usate per creare un set adatto alle video-conferenze, magari in ufficio.

Il Green Screen

Lo schermo verde è un telo di tessuto solitamente di colore verde o blu che permette di essere in contrasto con lo sfondo in modo da rendere ancora più reale l’effetto. In molti casi avere il green screen è condizione necessaria per la sostituzione dello sfondo perché gli sfondi delle pareti sono raramente uniformi.

Per avere un green screen puoi anche comprare un panno verde e appenderlo nella stanza che usi per le video conferenze. Se crei una stanza come questa la puoi usare anche come set fotografico multiuso.

Se invece sei interessato ad una soluzione portabile puoi acquistare un pratico green screen da portarti in giro ripiegabile.

Il Software e il Suo Funzionamento

Collegata la webcam, scelta l’immagine di sfondo, posizionate le luci e aperto il green screen dietro di te puoi usare il software.

Dopo esserti registrato sul sito di zoom.us ed aver impostato la tua prima video-conferenza potrai scegliere lo sfondo da cambiare. Una volta sostituito lo sfondo dal software potresti trovarti a dover aggiustare le luci in modo tale che non ci siano artefatti grafici nell’immagine oppure a spostare il green screen dietro di te per coprire l’area interessata.

Nel video qui sotto puoi seguire tutti i passaggi di configurazione del software e provare tu stesso.

Conclusa la prima configurazione ti accorgerai che è tutto molto semplice e nelle video-conferenze successive sarai sempre più veloce e pronto con nuovi sfondi adatti ad ogni occasione.



Potrebbero Interessarti Anche:


Letture Consigliate: